More stories

  • in

    Qualiano, scoperto cantiere edile non a norma: denunciato imprenditore

    A Qualiano, i carabinieri stanno effettuando controlli sulla sicurezza sul lavoro e hanno denunciato l’amministratore unico di un’azienda edile per mancanza di parapetti in un cantiere.
    Durante un intervento nel cantiere di via Campana, dove si stavano svolgendo lavori di ristrutturazione, i militari hanno rilevato l’assenza di parapetti, comminando sanzioni per oltre 12mila euro e sospendendo l’attività imprenditoriale.
    I controlli continueranno anche nei prossimi giorni per assicurare e verificare la sicurezza sul lavoro. LEGGI TUTTO

  • in

    Qualiano, arrestato il pusher “manager”

    Nella notte scorsa, i carabinieri della stazione di Qualiano hanno arrestato un minorenne di 17 anni, che nonostante la giovane età mostrava un modus operandi e un’organizzazione tipica di un pusher navigato, anzi un vero e proprio manager in erba dello spaccio.
    Durante un’operazione nel centro cittadino, i militari hanno sorpreso il giovane mentre cedeva una dose di hashish a un cliente con estrema tranquillità. Fermato e perquisito, è emerso che il ragazzo aveva in suo possesso altre 5 dosi di hashish e 6 dosi di cocaina, oltre a 45 euro ritenuti provento del reato.
    La perquisizione è stata estesa alla sua abitazione, dove sono stati rinvenuti e sequestrati un coltello impregnato di sostanza stupefacente, un bilancino di precisione, 2 pistole a salve prive del tappo rosso e 2 telefoni cellulari probabilmente utilizzati per il traffico di droga.
    Durante la ricerca, i carabinieri hanno trovato anche documenti che rappresentavano la contabilità dell’attività di spaccio.
    In casa gli appunti con obiettivi economici da raggiungere con lo spaccio
    Questi fogli, sebbene contenessero poche parole e numeri, riflettevano l’organizzazione dell’”azienda” con obiettivi chiari da raggiungere, quasi come se si trattasse di una vera e propria società a responsabilità limitata (S.r.l.).
    Il minorenne è stato trasferito al centro di prima accoglienza dei Colli Aminei. LEGGI TUTTO

  • in

    Qualiano, aggrediscono i vigili e l’autista del carro attrezzi: arrestati in due

    Due individui sono finiti in manette dopo aver aggredito agenti della Polizia Municipale nel comune di Qualiano.
    La scintilla è scoccata quando gli agenti stavano redigendo un verbale per l’assenza di assicurazione su una Lancia Delta, mentre contemporaneamente un carro attrezzi sollevava l’auto parcheggiata in strada.
    Il proprietario del veicolo, Giulio Ciccarelli, insieme a un amico, si è avvicinato minacciando i vigili per riavere il proprio veicolo. La situazione è rapidamente degenerata, con Ciccarelli che ha addirittura strattonato gli agenti durante una discussione animata.
    Nel frattempo, l’amico di Ciccarelli, Luigi Valletta, è salito nell’abitacolo del carro attrezzi. Spingendo l’autista, Valletta ha sottratto le chiavi del mezzo strappandole dal quadro. Gli agenti hanno tempestivamente chiamato il 112, e in breve tempo, i carabinieri della stazione di Qualiano sono intervenuti per fornire supporto.
    Ciccarelli e Valletta sono stati arrestati con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale e rapina. Attualmente si trovano agli arresti domiciliari in attesa del giudizio. Nel frattempo, l’auto coinvolta è stata sequestrata. LEGGI TUTTO

  • in

    GLI AGGIORNAMENTI Incidente tra due veicoli sull’Asse Mediano nel Napoletano, strada chiusa a Qualiano

    Sulla strada statale 162 “Asse Mediano”, la carreggiata in direzione Acerra è temporaneamente chiusa al km 4,850, nelle vicinanze della località Industriale Riccio a Qualiano, all’interno della città metropolitana di Napoli. Questa chiusura è stata resa necessaria a seguito di un incidente verificatosi tra due veicoli.
    L’episodio richiesto un intervento tempestivo per garantire la sicurezza e la gestione del traffico nella zona colpita. L’uscita obbligatoria è stata stabilita al km 1,750 (Giugliano – Via Ripuaria), al fine di agevolare la deviazione del flusso veicolare e prevenire ulteriori congestioni.
    Sul luogo dell’incidente sono state immediatamente dispiegate le squadre Anas e le Forze dell’Ordine, impegnate nella gestione del traffico e nella realizzazione di tutte le operazioni necessarie per ripristinare la normale viabilità nel minor tempo possibile. Si raccomanda agli automobilisti di seguire scrupolosamente le indicazioni delle autorità. LEGGI TUTTO

  • in

    Qualiano, collaboratore scolastico pestato per un parcheggio dal padre di un alunno

    Un collaboratore scolastico di un istituto di Qualiano è stato pestato a sangue da un automobilista, padre di un alunno.La lite per una questione di parcheggio. L’uomo  gli ha rubato il telefono e poi spinto una donna per le scale che era intervenbuto in soccorso dell’uomo ferito.
    L’episodio è avvenuto la mattina del 20 gennaio, quando l’uomo, un 23enne di Villaricca già noto alle forze dell’ordine, stava accompagnando il figliastro a scuola.
    Il collaboratore scolastico, che era in auto e stava per parcheggiare, ha dato la precedenza all’automobilista, che però ha deciso di sdoppiarlo e prendere il suo posto.
    I due hanno iniziato a discutere e l’automobilista ha aggredito il collaboratore scolastico, colpendolo con pugni e calci.
    La vittima, sanguinante, è riuscita a scattare una foto all’aggressore con il cellulare, ma l’uomo l’ha strappato dalle sue mani e l’ha lanciato via.
    Intanto, una donna che stava uscendo da scuola è intervenuta per difendere il collaboratore scolastico, ma anche lei è stata spinta dall’automobilista, che è caduto per le scale.
    L’uomo si è poi dichiarato carabiniere e ha lasciato il figlio a scuola, allontanandosi.
    Le due vittime sono state trasportate in ospedale e sono state giudicate guaribili in 12 e 6 giorni.
    I carabinieri della stazione di Qualiano, intervenuti sul posto, hanno identificato l’aggressore e lo hanno denunciato in stato di libertà per lesioni personali, rapina impropria, usurpazione di titolo e detenzione di oggetti atti ad offendere.
    Nel corso di una perquisizione domiciliare, i carabinieri hanno trovato e sequestrato un bastone telescopico di ferro, uno storditore elettrico, un coltello a scatto e una pistola ad aria compressa. LEGGI TUTTO

  • in

    Qualiano, insetti e attrezzature sporche: i carabinieri chiudono un panificio

    A quali i carabinieri nel corso di un servizio di controlli alimentari nei negozi del comune si sono imbattuti in un panificio degli orrori. Nei locali sporcizia, insetti e pareti senza intonaco.
    I carabinieri della stazione di Qualiano e della sezione radiomobile di Giugliano in Campania, insieme a quelli del NIL e del NAS, hanno ispezionato diverse attività commerciali.
    Sanzioni per un panificio: oltre 10mila euro la somma che dovrà essere versata dal titolare.
    Durante il controllo, i militari hanno scoperto due lavoratori in nero e condizioni igieniche precarie. Nei locali di produzione e sulle attrezzature sporcizia pregressa e pezzi di intonaco staccati dalle pareti. A terra anche insetti morti. L’attività è stata sospesa, sanzionato il titolare. LEGGI TUTTO

  • in

    Gestione illecita rifiuti, sequestrato autolavaggio a Qualiano

    I Carabinieri del Nucleo Forestale di Pozzuoli hanno effettuato un controllo in un impianto di autolavaggio di Qualiano al fine di accertare la gestione dei reflui e dei rifiuti prodotti.
    A seguito dell’ispezione dell’impianto, è stato accertato che i fanghi della depurazione non venivano rimossi da tempo dalle vasche del depuratore, per cui la depurazione delle acque di lavaggio non avveniva. Inoltre, i militari hanno accertato che la pavimentazione dell’autolavaggio si presentava ammalorata, compromettendo l’impermeabilizzazione e quindi con infiltrazione nel sottosuolo delle acque di lavaggio.
    I militari hanno posto sotto sequestro l’attività di autolavaggio in violazione delle norme che regolano il deposito temporaneo dei rifiuti e la gestione illecita degli stessi, oltre alla violazione dell’immissione nel sottosuolo delle acque reflue industriali. Il titolare dell’autolavaggio, un uomo di 54 anni del luogo, è stato denunciato all’autorità giudiziaria. LEGGI TUTTO