More stories

  • in

    E’ fuori il nuovo singolo di Creta ‘Non mi dire basta’

    Il nuovo singolo di Creta: “Non mi dire basta”
    “Creta” ha appena lanciato il suo ultimo singolo intitolato “Non mi dire basta” prodotto dai Fratelli Cosentino (Ariete, Franco 126). Il brano, disponibile su tutte le piattaforme digitali, affronta il tema della lontananza e di un amore appena terminato, con un mix di sonorità indie pop e un mood melanconico che culmina in un climax intenso.
    Un viaggio emotivo attraverso la musica di Creta
    La canzone ha preso forma su un volo di ritorno da Mombasa, durante un momento difficile dal punto di vista sentimentale per l’artista. La lontananza e la nostalgia dell’amato/a hanno ispirato la creazione di questo brano che esplora sentimenti profondi legati alla fine di una relazione.
    Chi è Creta dietro alla musica
    Gaia Bitocchi, conosciuta come Creta, è una giovane artista di soli 18 anni che vive a Roma e frequenta il liceo scientifico. Appassionata di scrittura e musica fin da adolescente, ha trovato nell’arte un modo per esprimere se stessa senza paura. Grazie alla collaborazione con i Fratelli Cosentino, Creta ha iniziato a produrre i suoi brani, ottenendo già riconoscimenti da Spotify con i singoli “il nulla delle cose” e “trasveteve” inseriti in playlist editoriali di rilievo. LEGGI TUTTO

  • in

    La nuova canzone di Mormile: “Comiche Annate Cosmiche”

    Descrizione del singolo
    Il nuovo singolo del cantautore Mormile, intitolato “Comiche Annate Cosmiche”, è pronto per essere trasmesso in radio a partire dal 12 aprile. Mormile descrive la canzone come una ballad contemporanea che esplora il disagio di vivere in questo momento storico, affrontando tematiche legate al progresso, alla contemplazione cosmica e alla vita nelle periferie. Il brano si caratterizza per un sound che mescola elementi country con una variegata e spaziale gamma di suoni.
    Il cantautore Mormile
    “Mormile” è un artista che si ispira agli anni ’60 e ’70 ma guarda anche al futuro, sperimentando e fondono diversi generi e suoni. Attualmente sta lavorando alla produzione di nuove canzoni, caratterizzate da sonorità retro con accenni elettronici, che confluiranno in un EP prossimamente in uscita.
    Biografia di Paolo Mormile
    Paolo Mormile, originario di Napoli, ha iniziato a comporre canzoni sin dall’età di sedici anni, quando ha scoperto la sua irrefrenabile passione per la musica. Dopo varie esperienze nel campo musicale, nel 2018 ha fondato la band pop-rock “LEITMOTIV”. Nel 2020 ha intrapreso la carriera da solista, collaborando con il produttore Dino Barretta per il brano “Sanguevivo” e successivamente pubblicando “Anni Felici”, che affronta tematiche di disagio personale e generazionale. LEGGI TUTTO

  • in

    La Chance Su Marte: Nuovo EP “Rave” Disponibile in Digitale dal 15 Marzo

    Il 15 marzo segna l’uscita del nuovo EP “Rave” (Alka Record Label) della band marchigiana La Chance Su Marte, disponibile su piattaforme digitali e digital store.
    In questo EP, i cinque ragazzi ventottenni della band esplorano pensieri ed emozioni legati alla loro vita quotidiana. Brani come “Rave”, “Tilt” e “Paranoie” affrontano il tema dell’ansia e del suo impatto sulla routine quotidiana. “Ludo” esplora il giudizio sociale e il peso che può portare, evidenziando come a volte ci si senta soli per qualcosa che non abbiamo neanche fatto.
    Infine, in “Diego e Frida” viene narrata una storia d’amore problematica, sottolineando l’importanza della fiducia e del rispetto reciproco in una relazione. La band riflette su concetti come l’interdipendenza, evidenziando che così come una città ha bisogno di edifici e Parigi della sua Notre Dame, anche un rapporto d’amore ha bisogno di elementi imprescindibili.
    La band esprime la propria felicità nel presentare questo nuovo lavoro dopo un periodo di pausa creativa, sottolineando il processo di introspezione e condivisione che ha portato alla creazione dell’EP.
    Biografia
    “La Chance Su Marte” è un progetto musicale nato nel 2016 ad Ancona, composto da cinque giovani artisti. Con uno stile che spazia dall’indie pop al rock, il gruppo si ispira a diversi artisti nazionali e internazionali come Motta, i Management, Black Pumas, Frah Quintale e gli Alabama Shakes. Recentemente, il sound della band si è evoluto integrando influenze hip hop, soul e latino.
    Collaborando con le etichette discografiche Alka Record Label e Infecta Suoni & Affini, La Chance Su Marte ha perfezionato la propria scrittura in italiano, definendo così il proprio stile unico. Il gruppo ha lavorato con produttori del calibro di Luca Pernici e Manuele Fusaroli, progettando nuove tracce e future produzioni. A partire dal 15 marzo 2024, il pubblico può godere del nuovo EP “Rave” e seguire il percorso creativo della band. LEGGI TUTTO

  • in

    Summer Concert Young, bando per la selezione di giovani solisti ed esamble

    Selezione estiva per giovani talenti della musica classica in Campania
    L’Associazione Anna Jervolino e l’Orchestra da Camera di Caserta promuovono il concorso “Summer Concert Young” rivolto ai migliori diplomati dei Conservatori della Campania. L’iniziativa prevede la selezione di giovani solisti e ensemble per partecipare a una rassegna concertistica che si terrà in Terra di Lavoro da giugno ad agosto 2024. Questo progetto rientra nelle attività supportate dal MIC / FNSV.
    Per partecipare, è necessario inviare la domanda entro le ore 24.00 del 30 aprile 2024.
    Per ulteriori informazioni e per accedere al bando completo, visita il seguente link: [Bando Summer Concert Young](https://www.autunnomusicale.com/bando-summer.pdf)
    Per contattare l’Associazione Anna Jervolino, scrivi a: [associazionejervolino@virgilio.it](mailto:associazionejervolino@virgilio.it) LEGGI TUTTO

  • in

    Loredana Bertè rassicura i fans: “Ci vediamo venerdì a The Voice senior”

    Loredana Bertè ha deciso di rompere il silenzio dopo il suo recente ricovero a Roma a causa di problemi acuti all’intestino, che hanno comportato il rinvio del concerto previsto al teatro Brancaccio.Attraverso i social media, la cantante ha tenuto informati i suoi fan sulle sue condizioni di salute, annunciando il suo ritorno a Milano dopo aver ricevuto cure e iniziato esami ed accertamenti a Roma.
    La cantante ha spiegato che le sue condizioni fisiche attuali non le consentono di affrontare impegni come un concerto di due ore in piedi senza pause. Nonostante la delusione per il rinvio dei concerti a Roma e Varese, Loredana Bertè si è detta felice di aver potuto completare altri impegni meno gravosi per la sua salute.
    Il team di Loredana Bertè ha dichiarato che l’artista dovrà sottoporsi ad ulteriori accertamenti urgenti, rendendo impossibile il suo ritorno sul palco a breve. Di conseguenza, la data del tour prevista a Varese per il 15 marzo è stata rinviata al 10 maggio.
    Resta confermato, al momento, il concerto di Torino previsto per il 19 marzo. Lunedì scorso, poco prima del concerto a Roma, Loredana Bertè si era sentita male ed è stata ricoverata d’urgenza a causa di forti dolori addominali.
    Nonostante le difficoltà, la cantante si è mostrata ottimista per il futuro e ha confermato la sua partecipazione a The Voice Senior venerdì, dove svelerà il team che ha scelto con grande entusiasmo.
    “Dear ‘Fenz’ oggi rientro a Milano dopo un breve ricovero romano dove mi hanno fatto una “terapia d’urto” e dove ho iniziato esami ed accertamenti vari che dovrò continuare a Milano seguita da chi di dovere”.
    “Le mie condizioni mi impediscono di sostenere un concerto. Sono mortificata per lo spostamento delle date di Roma e Varese ma le mie condizioni fisiche non mi hanno consentito di sostenere impegni come un concerto di 2 ore in piedi senza pause e relativi spostamenti». Sulla malattia, invece, solo qualche parola: «Sono invece felice di essere riuscita almeno a portare a termine altri impegni meno gravosi per la mia salute”.
    “Ci vediamo venerdì in TV a The Voice Senior dove ho messo su un team pazzesco! Con tutto l’amore che posso. Vostra Loredana”. LEGGI TUTTO

  • in

    E’ fuori l’album ‘Utopia-ia-o’ del gruppo Nino Bruno e le 8 Tracce

    Il nuovo album “Utopia-ia-o” del gruppo Nino Bruno e le 8 Tracce è finalmente disponibile per Goodfellas Edizioni. Questo è il quinto lavoro discografico della band, che vanta una carriera musicale di successo con precedenti album come “Cane telepate” (2009) e “Cuore deserto” (2015).
    Il nuovo capitolo musicale vede la collaborazione con il produttore artistico Marco Messina (99 Posse) e il mastering dello studio Il Parco Ninni Pascale. L’album è stato preceduto dai singoli “Viva Caporetto” e “Mamma mia che brutte facce”, che mostrano il cambiamento di registri sonori della band napoletana.
    La musica di “Utopia-ia-o” mescola elementi di glam rock, sonorità carnevalesche e ritmi latini, ispirati da artisti come David Bowie, Gary Glitter e Marc Bolan. Le canzoni riflettono un approccio più leggero e giocoso, esplorando tematiche varie che vanno dalla sconfitta nazionale al surrealismo.
    La tracklist dell’album include brani come “Scheletro di ferro”, “Imbroglione” e “E furba io”, che si distinguono per la loro unicità e originalità. Con un sound che richiama sia il passato che il presente della musica italiana e internazionale, Nino Bruno e le 8 Tracce offrono un’esperienza musicale coinvolgente e sorprendente. LEGGI TUTTO

  • in

    Geolier mantiene la promessa e porta il premio cover sulla tomba dell’amico Daniele

    Geolier porta il premio cover sulla tomba dell’amico Daniele
    Geolier, il rapper di Secondigliano, ha recentemente mantenuto una promessa toccante fatta al suo defunto amico Daniele Caprio. Dopo la perdita di Daniele a causa di un sarcoma, Geolier ha deciso di onorare la memoria dell’amico portando il premio vinto dalla collaborazione con Gigi D’Alessio, Gué e Luché sulla sua tomba.
    Di nome Emanuele, Geolier ha mostrato il suo lato più umano visitando la famiglia di Daniele e compiendo questo gesto commovente al cimitero. La profonda connessione tra i due amici è stata evidente nei frequenti incontri di Geolier con Daniele durante la sua degenza in ospedale, dimostrando un legame speciale che ha resistito oltre la morte di Daniele.
    La storia di Geolier e Daniele rappresenta un esempio di autentica amicizia e altruismo che ha commosso molti. Oltre al suo talento musicale, Geolier ha mostrato di possedere un grande cuore, mantenendo viva la memoria del suo amico con affetto e riconoscenza. LEGGI TUTTO

  • in

    E’ morto il giornalista napoletano e critico musicale Ernesto Assante

    Ernesto Assante, giornalista e critico musicale di origini napoletane, è deceduto a Roma, lasciando un vuoto nel panorama del giornalismo musicale italiano. Nato nel 1958 a Napoli, Assante ha intrapreso una prolifica carriera che lo ha visto collaborare con importanti mezzi di comunicazione, tra cui Repubblica, dove ha iniziato nel 1979 e ha continuato a contribuire costantemente nel corso degli anni.
    Oltre alla sua attività giornalistica, ha scritto numerosi libri e saggi sull’argomento musicale, evidenziando la sua passione e competenza nel settore. La sua presenza in televisione come consulente e autore di programmi di successo ha contribuito a consolidare la sua reputazione di figura autorevole nel campo della critica musicale.
    Ernesto Assante ha diretto importanti progetti editoriali come McLink e Kataweb, dimostrando la sua versatilità e il suo impegno nel promuovere la cultura musicale attraverso diversi mezzi di comunicazione. La sua eredità nel giornalismo musicale italiano e internazionale rimarrà indelebile, sottolineando il suo ruolo significativo all’interno della scena mediatica.
    La sua lunga e variegata carriera ha toccato molteplici ambiti, dalla scrittura alla conduzione televisiva, evidenziando la sua costante ricerca di eccellenza e la sua dedizione al giornalismo di qualità. Ernesto Assante continuerà a essere ricordato come una delle voci più autorevoli e rispettate nel campo della critica musicale, lasciando un’impronta duratura nella cultura giornalistica italiana. LEGGI TUTTO

  • in

    Sangiovanni dopo Sanremo annuncia il ritiro: “Non sto bene”

    Sangiovanni ritira l’album e annulla il concerto dopo Sanremo.
    Dopo la deludente partecipazione al Festival di Sanremo, dove ha ottenuto un modesto piazzamento con il brano “Finiscimi”, Sangiovanni ha annunciato tramite una storia su Instagram di aver deciso di rinviare l’uscita del suo album “Privacy” e di annullare il concerto previsto al Forum di Assago il 5 ottobre.
    Il giovane cantante ha spiegato di trovarsi in un momento difficile e ha rivelato di non avere al momento le energie necessarie per portare avanti al meglio il suo progetto musicale.
    Nonostante ciò, ha assicurato ai suoi sostenitori che continuerà a lavorare in studio e a dedicare del tempo a se stesso per ritrovare la serenità. Sangiovanni ha concluso il suo messaggio ringraziando i suoi sostenitori e dichiarando il suo affetto per loro. LEGGI TUTTO

  • in

    I Pooh in concerto a Paestum, il 12 agosto con ‘Amici x Sempre – Estate 2024’

    Al via domani la prevendita.
    Dopo il grande successo del tour che li ha visti protagonisti nel 2023 tra stadi, arene estive e palasport, i POOH sono pronti a tornare live a grande richiesta anche nel 2024 con “POOH – AMICI X SEMPRE Estate 2024”, oltre 20 date nelle location più suggestive d’Italia.
    Con questo tour che li vedrà esibirsi nelle location più suggestive del Bel Paese i Pooh faranno tappa a Paestum il 12 agosto all’Arena dei Templi.
    I biglietti per le date saranno disponibili in prevendita dalle ore 11.00 di domani, giovedì 15 febbraio, su Ticketone e punti vendita e prevendite abituali. Per info sugli eventi (prodotti e organizzati da Friends & Partners e Color Sound): http://www.friendsandpartners.it. La data di Paestum è a cura di Anni 60 produzioni e Fast Forward Live.
    “È tempo di ripartire e ci aspetta un’estate di rinnovati abbracci con tutti voi che, da sempre, amate la nostra musica e ci avete stimolato a proseguire il tour AmicixSempre – dichiarano i Pooh -. Per ringraziare la vostra passione e onorare la nostra musica abbiamo scelto una serie di location esclusive, dove tutto prende un senso e diventa magia. Vi aspettiamo per cantare e condividere una storia che oramai appartiene a tutti voi.”
    Sarà un vero e proprio viaggio nella grande bellezza italiana attraverso la musica di una delle band più longeve e amate dal pubblico.
    Una serie di concerti imperdibili per rivivere ancora una volta la storia dei Pooh attraverso i loro più grandi successi, da “Amici per sempre” a “Tanta voglia di lei”, da “Parsifal” (capolavoro della band uscito nel 2023 in una speciale versione per il 50° anniversario) a “Dammi solo un minuto”, solo per citarne alcuni.
    RTL 102.5 è la radio partner degli eventi live “POOH – AMICI X SEMPRE Estate 2024”.
    Nati da un’idea di Valerio Negrini, in oltre 50 anni di carriera i POOH hanno superato i 100 milioni di dischi venduti, hanno ottenuto un elenco spropositato di premi e riconoscimenti e si sono dimostrati dei veri “pionieri” per le rivoluzioni introdotte nei loro live, i temi trattati nei loro brani, l’uso della tecnologia moderna e la multimedialità e tanto ancora. LEGGI TUTTO

  • in

    Napoli, la stazione metro Scampia trasmette brano Geolier in loop

    A Napoli, la stazione metropolitana di Piscinola-Scampia rende omaggio a Geolier, secondo classificato al Festival di Sanremo, trasmettendo in modalità loop il suo brano “I p’ me, tu p’ te” per l’intera giornata di oggi attraverso l’installazione sonora permanente “Da Caruso agli ‘A 67” di Désirée Klain, inaugurata nel 2019.Quest’opera fa parte del progetto “Lo Scambiapassi-Artitutteinviaggio” ideato dalla Fondazione Plart nell’ambito della riqualificazione urbanistica promossa dalla Regione Campania tramite Eav.
    “Geolier era uno sconosciuto per gli adulti fino a dieci giorni fa”, ha dichiarato Umberto De Gregorio, presidente dell’Eav, l’Ente Autonomo Volturno, “eppure è cresciuto negli anni come un fenomeno discografico straordinario, secondo solo a Pausini in Italia (non in Campania) su Spotify.
    Al di là dei gusti e delle libere interpretazioni, una cosa è chiara: ci sono due mondi che non comunicano e non si capiscono, i giovani e gli adulti. Oggi lo celebriamo per aver portato la narrazione del suo quartiere, con brani come P Secondigliano, oltre i confini di un quartiere e facendo parlare di Napoli nel mondo”.
    Per Maria Pia Incutti, presidente di Plart, “Geolier è figlio di questa terra, megafono dell’amore e delle difficoltà di un quartiere, ma anche di un’intera città, di un Paese”.
    “Dagli spazi alla metropolitana”, racconta Désirée Klain, “mi è sembrato significativo omaggiarlo qui, più che con mille iniziative e proclami. Ha reso possibile la deghettizzazione di un’area vista sempre come marginale. Il suo successo internazionale rappresenta un riscatto da una realtà in cui si vive nella totale mancanza di luoghi di aggregazione, con, soprattutto, la negazione di cinema e teatri”.
    Nell’opera “Song ‘e mare” di Luciano Romano, che fa parte delle installazioni della stazione, quattordici ritratti in bianco e nero di musicisti e cantanti napoletani: Enrico Caruso, Pino Daniele (di spalle), Lina Sastri, James Senese, Teresa De Sio, Enzo Avitabile, Eugenio Bennato, Lino Vairetti, Enzo Gragnaniello, Raiz, Meg, Francesco Di Bella, Daniele Sanzone (‘A 67). LEGGI TUTTO

  • in

    Napoli, voti discriminatori contro Geolier: l’avvocato Grimaldi chiede accesso agli atti

    Tutto come previsto, anzi come da copione per il dopo Sanremo. Ma siccome questa volta qualcuno è andato al di là dei limiti della decenza umana e professionale l’avvocato Erich Grimaldi, del foro di Napoli, ha annunciato che presenterà un accesso civico per ottenere i voti dati dalla sala stampa ai 30 artisti in gara a Sanremo.
    L’obiettivo è quello di appurare se il voto espresso a Geolier nell’ultima serata sia stato discriminatorio.
    “Il 60% del televoto è stato a favore di Geolier”, ha sottolineato Grimaldi. “È quindi necessario e doveroso comprendere se la Rai, quale servizio pubblico, ha riconosciuto la vittoria di Angelina Mango in maniera discriminatoria o meno.”
    L’avvocato chiede inoltre di conoscere le modalità e le competenze con cui sono stati selezionati i giornalisti votanti a Sanremo. “Tutto ciò”, afferma Grimaldi, “anche in considerazione delle gravi affermazioni di alcuni di essi dopo la classifica delle cover.”
    Grimaldi fa riferimento a “espressioni del tipo: ‘Non fate più votare la Campania’ o come quella di una giornalista di Pavia che esclamava ‘gli ho dato uno perché non potevo dare zero’, chiedendo inoltre a Geolier in conferenza stampa ‘non ti senti di aver rubato un po’ la vittoria di ieri…’.”
    “Sono comportamenti – conclude l’avvocato – che segnalerò, peraltro, all’ordine dei giornalisti.”
    La richiesta di Grimaldi ha acceso un acceso dibattito. C’è chi sostiene che sia legittimo chiedere i voti della sala stampa per fare chiarezza, mentre altri accusano l’avvocato di voler strumentalizzare la vicenda. La Rai non ha ancora commentato la richiesta di Grimaldi. LEGGI TUTTO