More stories

  • in

    L’OPERAZIONE Castello di Cisterna: un arresto e sequestri per droga

    In un’ampia operazione di contrasto al traffico di sostanze stupefacenti, i carabinieri di Castello di Cisterna hanno messo a segno significativi colpi nelle zone periferiche della città, con particolare attenzione al complesso di edilizia popolare noto come “Legge 219” e al rione “Cisternina”. L’azione mirata ha portato all’arresto di Luigi Cennamo, un 25enne già noto alle autorità, e al sequestro di una notevole quantità di droga.
    Durante le perquisizioni, Luigi Cennamo è stato fermato e trovato in possesso di 42 dosi di sostanze stupefacenti, specificatamente crack e cocaina. Oltre alla droga, sono stati sequestrati anche 80 euro, ritenuti provento dell’attività illecita dell’uomo. Il bilancio dell’operazione si è ulteriormente aggravato nel complesso 219, dove i carabinieri della sezione operativa della locale compagnia hanno scoperto e sequestrato ben 27 panetti di hashish, con un peso complessivo di quasi 3 chili.
    A ciò si aggiungono 488 dosi di cocaina, pronte per essere vendute al dettaglio e del peso di circa 200 grammi, oltre a 75 dosi di crack. La sostanza stupefacente era abilmente occultata all’interno di un’area condominiale, dimostrando l’astuzia dei trafficanti nel cercare di eludere i controlli delle forze dell’ordine. LEGGI TUTTO

  • in

    Caserta, si apposta sotto casa della ex e la minaccia di morte: arrestato 21enne

    Un giovane di 21 anni, originario della provincia di Napoli, è stato arrestato per stalking nei confronti della sua ex fidanzata a Caserta.
    Dopo essere stato fermato dalla Polizia di Stato e messo ai domiciliari, durante l’udienza di convalida dell’arresto ha reagito violentemente, aggredendo gli agenti e finendo così in carcere. In tasca aveva anche un coltello.
    Una vicenda che ha messo in evidenza la sua incapacità di accettare la fine della relazione con la ragazza, arrivando addirittura a minacciarla di morte. LEGGI TUTTO

  • in

    Nocera, cocaina a bordo dell’auto: arrestati dai carabinieri

    Due uomini di 39 e 45 anni sono stati arrestati a Nocera Inferiore in seguito al ritrovamento di cocaina a bordo della loro auto da parte dei carabinieri.
    Durante un controllo sulla vettura, che trasportava anche un terzo individuo, è emerso che i due uomini trasportavano 55 grammi di cocaina pronta per lo spaccio, nascosta tra i sedili anteriori.
    Inoltre, è stato rinvenuto un bilancino di precisione con residui di sostanza stupefacente addosso a uno dei due soggetti. I due sono stati posti ai domiciliari su disposizione della Procura di Nocera Inferiore. LEGGI TUTTO

  • in

    Piazza Garibaldi, ruba cellulare a una donna: arrestato giovane brasiliano

    Nell’ambito di un normale servizio di controllo a Napoli, gli agenti del Commissariato Vicaria-Mercato sono intervenuti in piazza Garibaldi in risposta a una situazione di furto.
    Una donna stava inseguendo un uomo, attirando l’attenzione degli agenti, che sono immediatamente intervenuti per bloccare il sospettato.
    Secondo quanto accertato dalla polizia, l’uomo aveva approcciato la donna alla fermata dell’autobus sotto falsi pretesti, riuscendo a sottrarle il telefono cellulare di nascosto.
    Si tratta di un cittadino brasiliano di 25 anni con precedenti penali, che è stato arrestato con l’accusa di furto con strappo e resistenza a pubblico ufficiale. Il telefono rubato è stato restituito alla legittima proprietaria. LEGGI TUTTO

  • in

    Poggioreale, sorpreso a spacciare in strada: arrestato 33enne

    Nel pomeriggio di ieri, gli agenti del Commissariato Vasto-Arenaccia, durante un’operazione di controllo del territorio in via Zara, hanno notato un uomo all’interno di un’auto che, in modo sospetto, stava cercando qualcosa prima di riprendere la guida.
    La sorveglianza attenta degli agenti ha dato esito positivo quando, dopo un controllo, è stato scoperto che l’uomo aveva con sé 17 involucri di hashish per un peso complessivo di circa 45 grammi, 39 involucri di marijuana che pesavano circa 80 grammi, 8 involucri di cocaina per un totale di circa 2,7 grammi, e 3 telefoni cellulari.
    Di conseguenza, l’uomo,  un 33enne di Napoli già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato per detenzione illegale di sostanze stupefacenti. LEGGI TUTTO

  • in

    Napoli, maltratta la compagna: arrestato 

    Nella mattinata di oggi, la Polizia di Stato ha arrestato un individuo nel centro storico per aver maltrattato la propria compagna.
    Gli agenti del Commissariato Vicaria-Mercato sono intervenuti dopo aver ricevuto una segnalazione di lite in famiglia. Una donna ha riferito di essere stata aggredita e minacciata dal compagno, già autore di simili comportamenti in passato.
    L’uomo, un 44enne di nazionalità algerina con precedenti di polizia, è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia. LEGGI TUTTO

  • in

    Casal di Principe, sfonda a calci portone della compagna e la picchia: arrestato 47enne di Napoli

    Un uomo di 47 anni della provincia di Napoli è stato arrestato per maltrattamenti nei confronti della compagna, residente a Casal di Principe.
    La vittima ha denunciato di essere stata picchiata e minacciata dal compagno, che è stato arrestato e condotto in carcere dalla Polizia di Stato su ordine del gip del tribunale di Napoli Nord. La donna ha riferito che l’uomo aveva sfondato il portoncino di casa sua a calci, l’aveva aggredita fisicamente e le aveva sottratto denaro.
    Le indagini condotte dalla Polizia di Stato di Casal di Principe, su segnalazione della Procura di Napoli Nord, hanno confermato le accuse della vittima grazie anche alle testimonianze di familiari e conoscenti.
    Di conseguenza, il giudice per le indagini preliminari ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per il 47enne, che è stato rinchiuso a Santa Maria Capua Vetere. Questo episodio evidenzia l’importanza di denunciare tempestivamente episodi di violenza domestica per assicurare giustizia alle vittime e proteggerle da ulteriori abusi.
    La prontezza delle forze dell’ordine e il coordinamento con la magistratura hanno permesso di agire rapidamente e garantire la tutela della donna maltrattata.. LEGGI TUTTO

  • in

    Avellino, maltratta la mamma per soldi: arrestato 28enne

    Un uomo di 28 anni proveniente da Pietrastornina, in provincia di Avellino, è stato fermato dai carabinieri della locale stazione per aver ripetutamente maltrattato sua madre e aver cercato di estorcerle denaro.
    Dopo la separazione dalla moglie, il giovane era tornato a vivere con la madre, che è stata costretta a vivere un incubo costante. Finalmente, la donna ha denunciato il figlio ai carabinieri, riuscendo così a liberarsi dalla situazione difficile.
    Il sospettato è stato accusato di maltrattamenti in famiglia e tentata estorsione, e ora si trova in carcere ad Avellino in attesa di giudizio. LEGGI TUTTO

  • in

    Napoli, scippa i soldi dalle mani di un utente mentre paga il biglietto della metro: arrestato migrante

    Nel pomeriggio di ieri, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Polizia di Stato sono intervenuti in zona Porta Capuana a seguito di una segnalazione di rapina.
    Un uomo ha riferito ai poliziotti che, mentre stava pagando un biglietto della metro, un soggetto gli aveva sottratto del denaro ferendolo ad una mano e colpendolo al volto.
    Gli agenti hanno rintracciato e bloccato il rapinatore poco distante in via Cesare Rosaroll. Si tratta di un 40enne della Mauritania, irregolare sul territorio nazionale e con precedenti di polizia, anche per reati specifici. L’uomo è stato arrestati per rapina. LEGGI TUTTO

  • in

     San Felice a Cancello, aveva 151 dosi di cocaina: arrestato 34enne

    Un uomo di 34 anni di San Felice a Cancello è stato arrestato dai carabinieri mentre si trovava in possesso di 151 dosi di cocaina.
    Durante un controllo stradale, l’uomo ha cercato di fuggire quando ha intuito che stava per scattare la perquisizione personale. Ma nonostante la fuga è stato inseguito e prontamente bloccato.
    Il sospettato è stato trovato con circa 35 grammi di cocaina divisi in 151 dosi e gli sono stati sequestrati due telefoni cellulari. L’uomo è stato poi incriminato e portato in carcere a Santa Maria Capua Vetere. LEGGI TUTTO

  • in

    Sorrento, rubano bici: arrestati due marocchini

    Nella mattinata di ieri, gli agenti del Commissariato di Sorrento hanno tratto in arresto due uomini, un 38enne e un 31enne di origine marocchine, per furto aggravato di bicicletta.
    Gli agenti sono intervenuti in via degli Aranci a seguito di una segnalazione di furto di una bicicletta parcheggiata davanti ad un esercizio commerciale.
    I poliziotti hanno intercettato due individui che spingevano la bicicletta segnalata e li hanno bloccati. In loro possesso sono stati trovati una pinza e una tronchese, utilizzati per forzare il lucchetto della catena che proteggeva la bici.
    I due uomini, entrambi con precedenti di polizia e irregolari sul territorio nazionale, sono stati tratti in arresto per furto aggravato.
    L’intervento tempestivo degli agenti del Commissariato di Sorrento ha permesso di arrestare i due ladri e di recuperare la bicicletta rubata. LEGGI TUTTO

  • in

    Arrestato un uomo per aver violato la sorveglianza speciale a Pozzuoli

    Gli agenti del Commissariato di Pozzuoli hanno arrestato un uomo di 49 anni a seguito di un controllo in Via Campana. L’uomo, sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale, aveva lasciato il Comune di residenza senza autorizzazione.
    Non aveva con sé il libretto con le prescrizioni necessarie, violando così gli obblighi imposti dalla misura a cui era sottoposto dallo scorso ottobre.
    I fatti sono avvenuti nel pomeriggio di ieri, quando la Polizia ha fermato uno scooter con a bordo due persone e ha accertato la violazione da parte dell’uomo. Di conseguenza, è scattato l’arresto per il conducente in questione. LEGGI TUTTO