More stories

  • in

    Il questore di Benevento: “la criminalità organizzata c’è, ma non è allarme”

    “Nel Sannio la presenza di criminalità organizzata c’è, anche se non a livelli allarmistici”. Lo ha detto il questore di Benevento, Giovanni Nunzio Trabunella in occasione delle celebrazioni per l’anniversario della Polizia di Stato, ricordando anche che “le sentenze che riguardano, in particolare, la Valle Caudina, dove incide la vicinanza con le province di Caserta e Napoli”.
    La manifestazione ha avuto inizio con la deposizione di una corona in memoria dei Caduti della Polizia di Stato, alla presenza del prefetto Carlo Torlontano, e si è conclusa al Teatro Comunale con la consegna degli attestati di benemerenza al personale della Polizia che si è particolarmente distinto in attività di servizio. LEGGI TUTTO

  • in

    IL FATTO Benevento, sei misure cautelari per spaccio di droga a Montesarchio

    Tre individui sono stati posti agli arresti domiciliari e altri tre soggetti hanno ricevuto l’imposizione di presentarsi regolarmente alla polizia giudiziaria, in seguito a un’operazione contro il traffico di droga nella piazza La Garde di Montesarchio, provincia di Benevento. L’intervento è stato coordinato dai Carabinieri della locale compagnia, coadiuvati dal Nucleo Cinofili di Sarno, in esecuzione di un’ordinanza del giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Benevento, sollecitata dalla Procura della Repubblica.
    Questa ordinanza prevede la detenzione domiciliare per tre degli indagati e l’obbligo di firma per gli altri tre, tutti accusati di possesso e distribuzione di sostanze illegali in collaborazione tra loro. L’origine delle indagini risale a ottobre 2021, a seguito del ritrovamento di sostanze stupefacenti occultate in vari angoli della piazza La Garde, indicativo dell’attività di spaccio.
    Gli accertamenti successivi hanno confermato tali sospetti, rivelando l’esistenza di un florido mercato della droga all’interno della piazza, con individui pronti a servire i clienti in un continuo via vai di scambi, principalmente di hashish e marijuana. Durante i mesi di indagine, si sono potuti documentare numerosi episodi di vendita illegale e arrestare due persone in flagrante delitto. Sono stati inoltre identificati circa 80 acquirenti e sequestrati all’incirca 800 grammi di marijuana, 200 grammi di hashish, 30 grammi di cocaina e 15 grammi di crack, svelando l’ampiezza dell’attività illecita svolta in piazza La Garde e nei suoi dintorni. LEGGI TUTTO

  • in

    L’Eav annuncia: da ottobre riparte la ferrovia Benevento-Cancello

    I lavori per l’adeguamento della sicurezza sono stati completati e attualmente sono in corso le prove di collaudo, le quali si protrarranno fino al mese di settembre. Successivamente, a partire dal mese di ottobre di quest’anno, si attenderà l’autorizzazione per la riapertura della linea ferroviaria Benevento – Cancello – Napoli. Questo è quanto è emerso al termine di un incontro convocato a Napoli da Umberto De Gregorio, presidente dell’EAV (Ente Autonomo Volturno), su sollecitazione dei sindaci della Valle Caudina, che comprende comuni delle province di Benevento, Avellino e Caserta, interessati alla tratta.
    De Gregorio ha ribadito che gli investimenti sulla Benevento-Cancello sono significativi, ammontando complessivamente a 3,5 milioni di euro per chilometro, rispetto alla media di 1,5 milioni di euro per chilometro stanziati per le altre linee in Campania.
    Inoltre, l’EAV ha accolto favorevolmente la proposta dei sindaci di istituire un tavolo permanente di monitoraggio delle attività per la riapertura e la successiva gestione della linea. Questo tavolo si riunirà almeno una volta ogni due mesi, con l’obiettivo di accelerare il più possibile i tempi di riapertura e di verificare congiuntamente la velocità e la qualità del servizio. LEGGI TUTTO

  • in

    Interruzione idrica, a Benevento scuole chiuse due giorni

    A causa dell’interruzione idrica che interesserà larga parte del territorio cittadino per i lavori sulla tratta dell’Alta Velocità Napoli-Bari, il sindaco Clemente Mastella ha disposto per le giornate di domani e sabato la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine grado.
    Una chiusura che riguarda sia quelle pubbliche sia quelle private, e inoltre tutti gli asili nido, sia pubblici che privati ricadenti nel territorio comunale. I
    l provvedimento estende, dunque, a tutte le scuole cittadine le decisioni adottate con l’ordinanza del 25 marzo. LEGGI TUTTO

  • in

    Ex finanziere scomparso da 8 giorni, ricerche nel Sannio

    Ansia in provincia di Benevento per la scomparsa  di un uomo di 53 anni ex militare della Guardia di Finanza.
    Si chiama Roberto Ruggiero, 53 anni ed è originario di Massa di Faicchio in provincia di Benevento. Non si hanno più notizie di lui da otto giorni, da quando si è allontanato da casa, dove vive con gli anziani genitori, a bordo della sua Chevrolet.
    La famiglia ha fatto una segnalazione e da ieri sera le forze dell’ordine sono sulle sue tracce. Gli agenti del commissariato di polizia di Telese Terme, coadiuvati dai vigili del fuoco e dai carabinieri, stanno perlustrando l’intera zona. Dell’uomo e della sua auto al momento non ci sono tracce. LEGGI TUTTO

  • in

    IL CASO Truffe online nel Sannio: quattro persone denunciate

    Quattro truffe online, architettate da individui sparsi per l’Italia, sono state scoperte e denunciate dai Carabinieri del Sannio. I militari della compagnia di San Bartolomeo in Galdo hanno individuato e denunciato quattro persone, già conosciute alle forze dell’ordine, per reati di truffa e tentata truffa.
    Le truffe hanno coinvolto una varietà di beni, tra cui scarpe, pneumatici per auto e generatori di corrente. Tuttavia, uno dei tentativi più subdoli ha coinvolto una donna abruzzese che cercava di convincere una vittima a ricaricare la sua carta di credito con trecento euro. La donna aveva escogitato una storia falsa, affermando di essere la beneficiaria di un’eredità di 300.000 euro lasciatale da un lontano parente.
    Questi individui, sfruttando l’anonimato e la distanza, hanno cercato di ingannare le loro vittime attraverso la rete, promettendo beni o situazioni finanziarie allettanti. Tuttavia, grazie all’operato attento e tempestivo dei Carabinieri, le loro attività fraudolente sono state portate alla luce. LEGGI TUTTO

  • in

    Telese, false polizze online: denunciata coppia

    Una coppia residente nella provincia di Crotone è stata denunciata per truffa dopo aver promosso polizze auto a prezzi vantaggiosi su vari siti web e aver ingannato una donna di Benevento.
    Convinta di acquistare un’assicurazione auto a 580 euro all’anno, la donna è stata persuasa a ricaricare una carta prepagata e successivamente ha scoperto di non essere realmente assicurata.
    Dopo essersi resa conto di essere stata vittima di una truffa, la donna ha sporto denuncia presso i carabinieri di Telese Terme, che hanno identificato la coppia e li hanno denunciati all’Autorità Giudiziaria. LEGGI TUTTO

  • in

    Benevento, Mastella lancia servizio whatsapp contro vandali

    Il comune di Benevento inaugura un servizio telefonico tramite whatsapp per contrastare i vandalismi e altre forme di illegalità.
    Il sindaco Clemente Mastella ha annunciato l’attivazione di questo canale di comunicazione diretto con la Polizia Municipale, al numero 3284356926.
    Mastella si augura di poter contare sull’aiuto e la collaborazione dei cittadini per prevenire atti illegali e danni al patrimonio della città.
    Il numero di whatsapp sarà operativo a partire dalla prossima settimana, con gli orari di servizio dal lunedì al giovedì dalle 8:00 alle 21:00 e dal venerdì alla domenica dalle 8:00 alle 24:00.
    Questa iniziativa mira a garantire maggiore sicurezza e protezione per la comunità, invitando i residenti a segnalare tempestivamente situazioni di emergenza e comportamenti illeciti. LEGGI TUTTO

  • in

    Mastella: “La vicenda dei tre giovani torturati fa rabbrividire”

    La vicenda dei tre giovani torturati a Benevento ha suscitato orrore e indignazione. Il sindaco Clemente Mastella ha dichiarato di essere profondamente colpito dalla storia, esprimendo la sua sconcertante reazione.
    Mastella ha comunicato di aver avuto una conversazione telefonica con il Comandante provinciale dei Carabinieri, Enrico Calandro, congratulandosi sinceramente con le forze dell’Arma per l’esemplare operazione condotta in collaborazione con la Procura della Repubblica di Benevento.
    Nel commentare l’escalation di violenza, soprattutto giovanile, il sindaco ha manifestato preoccupazione per la crescita inarrestabile di un fenomeno che sembra ignorare confini geografici.
    La gravità delle accuse, tra cui torture e sequestro di persona, ha portato Mastella a riflettere con tristezza e a esprimere la sua fiducia nella giustizia affinché faccia il suo corso. La sua dichiarazione si conclude con l’auspicio che le indagini portino alla luce la verità e che i responsabili siano chiamati a rispondere delle loro azioni davanti alla legge. LEGGI TUTTO

  • in

    IL CASO Sottrazione di minore senza consenso del padre, 37enne rumena condannata a Benevento

    Dinanzi al Tribunale di Benevento, la Giudice Monocratico dott.ssa Francesca Telaro ha presieduto il processo a carico di R.T., una cittadina rumena di 37 anni difesa dall’Avv. Nicola Marino. La donna era accusata di aver sottratto una minore, portandola all’estero senza il consenso del padre e senza fare ritorno.
    Nel corso del procedimento, il padre della minore, G.Z. di Ponte, è comparso come parte civile, assistito dagli Avvocati Vittorio Fucci e Daniela Martino. Al termine del dibattimento, la Giudice Monocratico ha accolto le richieste del Pubblico Ministero e degli Avvocati Vittorio Fucci e Daniela Martino, difensori del padre della minore parte civile.
    R.T. è stata condannata a un anno di reclusione, oltre al dovere di risarcire i danni causati alla parte civile e di rifondere le spese sostenute da quest’ultima. La sentenza ha anche stabilito che l’imputata dovrà coprire le spese processuali. LEGGI TUTTO

  • in

    L’Avvocato Massimo Viscusi nominato responsabile provinciale di Benevento del Movimento Italiano Disabili

    In una nota del Movimento Italiano Disabili regione Campania, il coordinatore Regionale Giovanni Esposito esprime tutta la sua felicità e soddisfazione per l’importante adesione dell’Avv. Massimo Viscusi del foro di Benevento, di Frasso Telesino.
    “Il penalista Massimo Viscusi nuovo riferimento rappresentante del M.I.D. a Benevento.Il M.I.D. Campania ha dato il benvenuto nella squadra di Coordinamento guidata dal Coordinatore Regionale Giovanni Esposito all’Avv. Massimo Viscusi, quale nuovo riferimento rappresentante prossimo a nomina da parte della nostra presidenza nazionale di Coordinatore Provinciale per la Provincia di Benevento.
    Soddisfatti di avere in squadra un professionista e allo stesso tempo difensore della legalità, formuliamo al Dr. Viscusi i migliori auguri di buon lavoro verso la più ampia promozione di una politica sociale, la quale punta fortemente alla lotta e al riconoscimento dei diritti delle persone con disabilità, anziani e in condizioni di svantaggio economico e sociale lontana da ogni ideologia di partito”, conclude il M.I.D. LEGGI TUTTO

  • in

    IL FATTO Detenuto aggredisce medico al carcere di Benevento

    La situazione al carcere “Capodimonte” di Benevento è rimasta tesa a seguito di un incidente avvenuto recentemente. Un detenuto di origini napoletane ha scatenato una violenta aggressione nei confronti del medico di servizio, durante la quale ha danneggiato un computer, vari oggetti presenti e, una volta riportato nella sua sezione, ha proseguito nel causare danni distruggendo luci e telecamere.
    Inoltre, ha tentato persino di appiccare un incendio nella sua camera di pernottamento. Il segretario campano del sindacato di polizia penitenziaria CON.SI.PE, Luigi Castaldo, ha reso noto l’episodio, sottolineando come la violenza all’interno delle carceri sembri essere sempre più diffusa.
    Ciò soprattutto da quando l’uso coercitivo della forza è stato messo in discussione, complicando la gestione di situazioni simili. L’incidente ha sollevato ulteriori preoccupazioni sulla sicurezza e sulla necessità di affrontare in modo più efficace il problema della violenza nelle strutture detentive. LEGGI TUTTO