More stories

  • in

    Camorra, la bomba a Pianura: avvertimento al nipote del boss

    La camorra di Pianura alza il tiro e mira al bersaglio grosso: la bomba della scorsa mattina in via Giovan Battista Torricelli davanti all’abitazione  del pregiudicato 21enne Giuseppe Cioffi, che si trova agli arresti domiciliari, ne è la dimostrazione.
    Cioffi, nonostante la sua giovane età è uno dei personaggi di spicco della cosca Marsicano-Esposito-Calone in conflitto con i Carillo-Perfetto. E’ infatti il nipote del baby boss Emanuele Marsicano e dell’altro ras della cosca Rosario Iorio.
    I carabinieri, che conducono le indagini, sotto il coordinamento della Dda di Napoli, non hanno dubbi sulla matrice di camorra dell’attentato. L’ordigno è stato fatto esplodere intorno alle cinque di ieri mattina in via Evangelista Torricelli, non lontano dal portone di ingresso del civico 372, dove appunto Cioffi vi abita.
    Non ci sono stati feriti ne danni ingenti ma solo tanto spavento per gli abitanti dei dintorni che si sono svegliati con il forte boato. Non è la prima volta che Cioffi viene preso di mira dalla cosca rivale. Il 19 agosto scorso infatti ci fu una stesa contro la sua abitazione. ignoti esplosero numerosi colpi di pistola. e ora l’altra mattina la bomba.
    Gli investigatori sono al lavoro per ricostruire l’accaduto ma la preoccupazione è che, nonostante gli arresti dei mesi scorsi con il blitz contro le due cosche di camorra, il quartiere di Pianura continua ad essere un polveriera dal punto di vista criminale

    Continua a leggere LEGGI TUTTO

  • in

    Pianura, bomba all’alba nel regno del boss Carillo

    La faida di camorra di Pianura non conosce tregue e così  questa mattina intorno alle 5.00 i carabinieri della compagnia di Bagnoli sono intervenuti in Via Evangelista Torricelli 372 per esplosione di ordigno.
    La forte detonazione, che ha svegliato di soprassalto gli abitanti della zona, non ha causato alcun danno o ferito. Molte le persone che hanno commentato sui social l’ennesima bomba dei clan di Pianura. Indagini in corso per chiarire matrice dell’evento e dinamica.
    Nella zona è in atto da mesi  una guerra tra i clan Carillo-Perfetto e Esposito-Marsicano-Calone, poi interrotta dal blitz delle forze dell’ordine e da una trentina di arresti ad opera della Dda di Napoli.
    Quella di via Torricelli è la zona controllata dal boss Antonio Carillo, che vi abita con la famiglia, protagonista della faida e dove negli ultimi tempi le forze dell’ordine oltre a registrare stese e altri attentati hanno effettuato ritrovamento di armi.

    Continua a leggere LEGGI TUTTO

  • in

    Camorra, pizzo a Pianura: arresti grazie a denuncia imprenditore

    Camorra, pizzo a Pianura: arresti grazie a denuncia imprenditore. L’operazione dei carabinieri che ha portato in carcere tre pericolosi estorsori
    “Grazie alla coraggiosa e civica denuncia di un imprenditore pianurese, questa mattina, è stata sgominata una organizzazione tesa a riportare l’estorsione nel nostro quartiere”.
    Esprime soddisfazione, l’associazione antiracket “Pianura per la legalità in memoria di Gigi e Poalo”, per il provvedimento di fermo notificato oggi dai carabinieri di Napoli a tre presunti estorsori della camorra. L’associazione, nata venti anni fa, esprime anche “il suo più forte ringraziamento all’imprenditore e ai carabinieri di Pianura per l’importante denuncia e successivi arresti che riaffermano la forte volontà di ribadire il no al racket nel nostro quartiere.
    Questo episodio mette in evidenza come attraverso la denuncia si riesce a sfuggire dal ricatto estorsivo e a liberare il quartiere da soggetti malavitosi che credono di poter vivere come parassiti sulle spalle degli operatori economici liberi e onesti”.
    “Insieme alla gratitudine alla Procura Distrettuale Antimafia napoletana e all’arma dei Carabinieri l’associazione rinnova l’invito a tutti coloro che potrebbero eventualmente essere stati oggetto di richieste estorsive nelle ultime settimane di rivolgersi con fiducia alle forze dell’ordine e alla nostra organizzazione per poter affermare la propria libertà e dignità di uomini e operatori economici liberi e coraggiosi”, conclude l’associazione.

    Continua a leggere LEGGI TUTTO

  • in

    Camorra a Pianura: stesa nella notte in via Escrivá

    /* custom css */
    .tdi_41,
    .tdi_41 .tdc-columns{
    min-height: 0;
    }.tdi_41,
    .tdi_41 .tdc-columns{
    display: block;
    }.tdi_41 .tdc-columns{
    width: 100%;
    }@media (min-width: 767px) {
    .tdi_41.tdc-row-content-vert-center,
    .tdi_41.tdc-row-content-vert-center .tdc-columns {
    display: flex;
    align-items: center;
    flex: 1;
    }
    .tdi_41.tdc-row-content-vert-bottom,
    .tdi_41.tdc-row-content-vert-bottom .tdc-columns {
    display: flex;
    align-items: flex-end;
    flex: 1;
    }
    .tdi_41.tdc-row-content-vert-center .td_block_wrap {
    vertical-align: middle;
    }
    .tdi_41.tdc-row-content-vert-bottom .td_block_wrap {
    vertical-align: bottom;
    }
    }
    /* inline tdc_css att */

    .tdi_41{
    padding-top:5px !important;
    padding-bottom:5px !important;
    box-shadow:0 0 0px #c6c6c6 !important;
    border-style:solid !important;
    border-color:#888888 !important;
    border-width: 0px 0px 0px 0px !important;
    position:relative;
    }

    .tdi_41 .td_block_wrap{ text-align:left }

    /* portrait */
    @media (min-width: 768px) and (max-width: 1018px)
    {
    .tdi_41{
    position:relative;
    }
    }

    /* landscape */
    @media (min-width: 1019px) and (max-width: 1140px)
    {
    .tdi_41{
    position:relative;
    }
    }

    .tdi_40_rand_style{
    background-color:rgba(255,255,255,0.89) !important;
    }

    /* portrait */
    @media (min-width: 768px) and (max-width: 1018px)
    {
    .tdi_40_rand_style{
    background-color:#ffffff !important;
    }
    }

    /* landscape */
    @media (min-width: 1019px) and (max-width: 1140px)
    {
    .tdi_40_rand_style{
    background-color:#ffffff !important;
    }
    }

    /* custom css */
    .tdi_43{
    vertical-align: baseline;
    }.tdi_43 > .wpb_wrapper,
    .tdi_43 > .wpb_wrapper > .tdc-elements{
    display: flex;

    flex-direction: column;

    flex-wrap: nowrap;

    justify-content: flex-start;

    align-items: flex-start;
    }.tdi_43 > .wpb_wrapper > .tdc-elements{
    width: 100%;
    }.tdi_43 > .wpb_wrapper > .vc_row_inner{
    width: auto;
    }.tdi_43 > .wpb_wrapper{
    width: 100%;
    height: 100%;
    }
    /* inline tdc_css att */

    .tdi_43{
    text-align:left !important;
    }

    /* custom css */
    .tdi_45{
    position: relative !important;
    top: 0;
    transform: none;
    -webkit-transform: none;
    }.tdi_45,
    .tdi_45 .tdc-inner-columns{
    display: block;
    }.tdi_45 .tdc-inner-columns{
    width: 100%;
    }

    /* custom css */
    .tdi_47{
    vertical-align: baseline;
    }.tdi_47 .vc_column-inner > .wpb_wrapper,
    .tdi_47 .vc_column-inner > .wpb_wrapper .tdc-elements{
    display: block;
    }.tdi_47 .vc_column-inner > .wpb_wrapper .tdc-elements{
    width: 100%;
    }

    /* inline tdc_css att */

    .tdi_48{
    padding-right:7px !important;
    }

    /* phone */
    @media (max-width: 767px)
    {
    .tdi_48{
    padding-right:3px !important;
    padding-left:3px !important;
    }
    }

    /* landscape */
    @media (min-width: 1019px) and (max-width: 1140px)
    {
    .tdi_48{
    padding-right:7px !important;
    }
    }

    /* custom css */
    .tdm_block.tdm_block_socials{
    margin-bottom: 0;
    }.tdm-social-wrapper{
    *zoom: 1;
    }.tdm-social-wrapper:before,
    .tdm-social-wrapper:after{
    display: table;
    content: ”;
    line-height: 0;
    }.tdm-social-wrapper:after{
    clear: both;
    }.tdm-social-item-wrap{
    display: inline-block;
    }.tdm-social-item{
    position: relative;
    display: inline-block;
    vertical-align: middle;
    -webkit-transition: all 0.2s;
    transition: all 0.2s;
    text-align: center;
    -webkit-transform: translateZ(0);
    transform: translateZ(0);
    }.tdm-social-item i{
    font-size: 14px;
    color: #4db2ec;
    -webkit-transition: all 0.2s;
    transition: all 0.2s;
    }.tdm-social-text{
    display: none;
    margin-top: -1px;
    vertical-align: middle;
    font-size: 13px;
    color: #4db2ec;
    -webkit-transition: all 0.2s;
    transition: all 0.2s;
    }.tdm-social-item-wrap:hover i,
    .tdm-social-item-wrap:hover .tdm-social-text{
    color: #000;
    }.tdm-social-item-wrap:last-child .tdm-social-text{
    margin-right: 0 !important;
    }

    .tds-social3 .tdm-social-item{
    background-color: #4db2ec;
    }.tds-social3 .tdm-social-item:hover{
    background-color: #000;
    }.tds-social3 .tdm-social-item i{
    color: #fff;
    }.tdi_49 .tdm-social-item i{
    font-size: 10px;
    vertical-align: middle;
    }.tdi_49 .tdm-social-item i.td-icon-twitter,
    .tdi_49 .tdm-social-item i.td-icon-linkedin,
    .tdi_49 .tdm-social-item i.td-icon-pinterest,
    .tdi_49 .tdm-social-item i.td-icon-blogger,
    .tdi_49 .tdm-social-item i.td-icon-vimeo{
    font-size: 8px;
    }.tdi_49 .tdm-social-item{
    width: 20px;
    height: 20px;
    line-height: 20px;

    margin: 5px 10px 5px 0;
    }.tdi_49 .tdm-social-item-wrap:last-child .tdm-social-item{
    margin-right: 0 !important;
    }body .tdi_49 .tdm-social-item{
    background: #225ed6;
    }.tdi_49 .tdm-social-text{
    margin-left: 2px;

    margin-right: 18px;

    display: none;
    }

    /* phone */
    @media (max-width: 767px){
    .tdi_49 .tdm-social-item i{
    font-size: 12px;
    vertical-align: middle;
    }.tdi_49 .tdm-social-item i.td-icon-twitter,
    .tdi_49 .tdm-social-item i.td-icon-linkedin,
    .tdi_49 .tdm-social-item i.td-icon-pinterest,
    .tdi_49 .tdm-social-item i.td-icon-blogger,
    .tdi_49 .tdm-social-item i.td-icon-vimeo{
    font-size: 9.6px;
    }.tdi_49 .tdm-social-item{
    width: 24px;
    height: 24px;
    line-height: 24px;

    margin: 2.5px 5px 2.5px 0;
    }
    }

    /* inline tdc_css att */

    .tdi_50{
    padding-right:7px !important;
    }

    /* phone */
    @media (max-width: 767px)
    {
    .tdi_50{
    padding-right:3px !important;
    padding-left:3px !important;
    }
    }

    /* landscape */
    @media (min-width: 1019px) and (max-width: 1140px)
    {
    .tdi_50{
    padding-right:7px !important;
    }
    }

    .tdi_51 .tdm-social-item i{
    font-size: 10px;
    vertical-align: middle;
    }.tdi_51 .tdm-social-item i.td-icon-twitter,
    .tdi_51 .tdm-social-item i.td-icon-linkedin,
    .tdi_51 .tdm-social-item i.td-icon-pinterest,
    .tdi_51 .tdm-social-item i.td-icon-blogger,
    .tdi_51 .tdm-social-item i.td-icon-vimeo{
    font-size: 8px;
    }.tdi_51 .tdm-social-item{
    width: 20px;
    height: 20px;
    line-height: 20px;

    margin: 5px 10px 5px 0;
    }.tdi_51 .tdm-social-item-wrap:last-child .tdm-social-item{
    margin-right: 0 !important;
    }body .tdi_51 .tdm-social-item{
    background: #e023a7;
    }.tdi_51 .tdm-social-text{
    margin-left: 2px;

    margin-right: 18px;

    display: none;
    }

    /* phone */
    @media (max-width: 767px){
    .tdi_51 .tdm-social-item i{
    font-size: 12px;
    vertical-align: middle;
    }.tdi_51 .tdm-social-item i.td-icon-twitter,
    .tdi_51 .tdm-social-item i.td-icon-linkedin,
    .tdi_51 .tdm-social-item i.td-icon-pinterest,
    .tdi_51 .tdm-social-item i.td-icon-blogger,
    .tdi_51 .tdm-social-item i.td-icon-vimeo{
    font-size: 9.6px;
    }.tdi_51 .tdm-social-item{
    width: 24px;
    height: 24px;
    line-height: 24px;

    margin: 2.5px 5px 2.5px 0;
    }
    }

    /* inline tdc_css att */

    .tdi_52{
    padding-right:7px !important;
    }

    /* phone */
    @media (max-width: 767px)
    {
    .tdi_52{
    padding-right:3px !important;
    padding-left:3px !important;
    }
    }

    /* portrait */
    @media (min-width: 768px) and (max-width: 1018px)
    {
    .tdi_52{
    padding-right:5px !important;
    }
    }

    /* landscape */
    @media (min-width: 1019px) and (max-width: 1140px)
    {
    .tdi_52{
    padding-right:5px !important;
    }
    }

    .tdi_53 .tdm-social-item i{
    font-size: 10px;
    vertical-align: middle;
    }.tdi_53 .tdm-social-item i.td-icon-twitter,
    .tdi_53 .tdm-social-item i.td-icon-linkedin,
    .tdi_53 .tdm-social-item i.td-icon-pinterest,
    .tdi_53 .tdm-social-item i.td-icon-blogger,
    .tdi_53 .tdm-social-item i.td-icon-vimeo{
    font-size: 8px;
    }.tdi_53 .tdm-social-item{
    width: 20px;
    height: 20px;
    line-height: 20px;

    margin: 5px 10px 5px 0;
    }.tdi_53 .tdm-social-item-wrap:last-child .tdm-social-item{
    margin-right: 0 !important;
    }body .tdi_53 .tdm-social-item{
    background: #000000;
    }.tdi_53 .tdm-social-text{
    margin-left: 2px;

    margin-right: 18px;

    display: none;
    }

    /* phone */
    @media (max-width: 767px){
    .tdi_53 .tdm-social-item i{
    font-size: 12px;
    vertical-align: middle;
    }.tdi_53 .tdm-social-item i.td-icon-twitter,
    .tdi_53 .tdm-social-item i.td-icon-linkedin,
    .tdi_53 .tdm-social-item i.td-icon-pinterest,
    .tdi_53 .tdm-social-item i.td-icon-blogger,
    .tdi_53 .tdm-social-item i.td-icon-vimeo{
    font-size: 9.6px;
    }.tdi_53 .tdm-social-item{
    width: 24px;
    height: 24px;
    line-height: 24px;

    margin: 2.5px 5px 2.5px 0;
    }
    }

    /* inline tdc_css att */

    .tdi_54{
    padding-right:7px !important;
    }

    /* landscape */
    @media (min-width: 1019px) and (max-width: 1140px)
    {
    .tdi_54{
    padding-right:7px !important;
    }
    }

    .tdi_55 .tdm-social-item i{
    font-size: 10px;
    vertical-align: middle;
    }.tdi_55 .tdm-social-item i.td-icon-twitter,
    .tdi_55 .tdm-social-item i.td-icon-linkedin,
    .tdi_55 .tdm-social-item i.td-icon-pinterest,
    .tdi_55 .tdm-social-item i.td-icon-blogger,
    .tdi_55 .tdm-social-item i.td-icon-vimeo{
    font-size: 8px;
    }.tdi_55 .tdm-social-item{
    width: 20px;
    height: 20px;
    line-height: 20px;

    margin: 5px 10px 5px 0;
    }.tdi_55 .tdm-social-item-wrap:last-child .tdm-social-item{
    margin-right: 0 !important;
    }body .tdi_55 .tdm-social-item{
    background: #26c2f2;
    }.tdi_55 .tdm-social-text{
    margin-left: 2px;

    margin-right: 18px;

    display: none;
    }

    /* phone */
    @media (max-width: 767px){
    .tdi_55 .tdm-social-item i{
    font-size: 12px;
    vertical-align: middle;
    }.tdi_55 .tdm-social-item i.td-icon-twitter,
    .tdi_55 .tdm-social-item i.td-icon-linkedin,
    .tdi_55 .tdm-social-item i.td-icon-pinterest,
    .tdi_55 .tdm-social-item i.td-icon-blogger,
    .tdi_55 .tdm-social-item i.td-icon-vimeo{
    font-size: 9.6px;
    }.tdi_55 .tdm-social-item{
    width: 24px;
    height: 24px;
    line-height: 24px;

    margin: 2.5px 5px 2.5px 0;
    }
    }

    /* inline tdc_css att */

    .tdi_56{
    padding-right:7px !important;
    }

    /* landscape */
    @media (min-width: 1019px) and (max-width: 1140px)
    {
    .tdi_56{
    padding-right:7px !important;
    }
    }

    .tdi_57 .tdm-social-item i{
    font-size: 10px;
    vertical-align: middle;
    }.tdi_57 .tdm-social-item i.td-icon-twitter,
    .tdi_57 .tdm-social-item i.td-icon-linkedin,
    .tdi_57 .tdm-social-item i.td-icon-pinterest,
    .tdi_57 .tdm-social-item i.td-icon-blogger,
    .tdi_57 .tdm-social-item i.td-icon-vimeo{
    font-size: 8px;
    }.tdi_57 .tdm-social-item{
    width: 20px;
    height: 20px;
    line-height: 20px;

    margin: 5px 10px 5px 0;
    }.tdi_57 .tdm-social-item-wrap:last-child .tdm-social-item{
    margin-right: 0 !important;
    }body .tdi_57 .tdm-social-item{
    background: #dd3333;
    }.tdi_57 .tdm-social-text{
    margin-left: 2px;

    margin-right: 18px;

    display: none;
    }

    /* phone */
    @media (max-width: 767px){
    .tdi_57 .tdm-social-item i{
    font-size: 12px;
    vertical-align: middle;
    }.tdi_57 .tdm-social-item i.td-icon-twitter,
    .tdi_57 .tdm-social-item i.td-icon-linkedin,
    .tdi_57 .tdm-social-item i.td-icon-pinterest,
    .tdi_57 .tdm-social-item i.td-icon-blogger,
    .tdi_57 .tdm-social-item i.td-icon-vimeo{
    font-size: 9.6px;
    }.tdi_57 .tdm-social-item{
    width: 24px;
    height: 24px;
    line-height: 24px;

    margin: 2.5px 5px 2.5px 0;
    }
    }

    .tdi_59 .tdm-social-item i{
    font-size: 10px;
    vertical-align: middle;
    }.tdi_59 .tdm-social-item i.td-icon-twitter,
    .tdi_59 .tdm-social-item i.td-icon-linkedin,
    .tdi_59 .tdm-social-item i.td-icon-pinterest,
    .tdi_59 .tdm-social-item i.td-icon-blogger,
    .tdi_59 .tdm-social-item i.td-icon-vimeo{
    font-size: 8px;
    }.tdi_59 .tdm-social-item{
    width: 20px;
    height: 20px;
    line-height: 20px;

    margin: 5px 10px 5px 0;
    }.tdi_59 .tdm-social-item-wrap:last-child .tdm-social-item{
    margin-right: 0 !important;
    }body .tdi_59 .tdm-social-item{
    background: #1e73be;
    }.tdi_59 .tdm-social-text{
    margin-left: 2px;

    margin-right: 18px;

    display: none;
    }

    /* phone */
    @media (max-width: 767px){
    .tdi_59 .tdm-social-item i{
    font-size: 12px;
    vertical-align: middle;
    }.tdi_59 .tdm-social-item i.td-icon-twitter,
    .tdi_59 .tdm-social-item i.td-icon-linkedin,
    .tdi_59 .tdm-social-item i.td-icon-pinterest,
    .tdi_59 .tdm-social-item i.td-icon-blogger,
    .tdi_59 .tdm-social-item i.td-icon-vimeo{
    font-size: 9.6px;
    }.tdi_59 .tdm-social-item{
    width: 24px;
    height: 24px;
    line-height: 24px;

    margin: 2.5px 5px 2.5px 0;
    }
    }

    /* custom css */
    .tdi_61{
    vertical-align: baseline;
    }.tdi_61 > .wpb_wrapper,
    .tdi_61 > .wpb_wrapper > .tdc-elements{
    display: block;
    }.tdi_61 > .wpb_wrapper > .tdc-elements{
    width: 100%;
    }.tdi_61 > .wpb_wrapper > .vc_row_inner{
    width: auto;
    }.tdi_61 > .wpb_wrapper{
    width: auto;
    height: auto;
    }

    /* inline tdc_css att */

    /* landscape */
    @media (min-width: 1019px) and (max-width: 1140px)
    {
    .tdi_62{
    margin-left:-28px !important;
    }
    }

    /* portrait */
    @media (min-width: 768px) and (max-width: 1018px)
    {
    .tdi_62{
    margin-left:-18px !important;
    }
    }

    /* custom css */
    .tdi_62 .tdb-logo-a,
    .tdi_62 h1{
    flex-direction: row;

    align-items: center;

    justify-content: center;
    }.tdi_62 .tdb-logo-svg-wrap{
    display: block;
    }.tdi_62 .tdb-logo-svg-wrap + .tdb-logo-img-wrap{
    display: none;
    }.tdi_62 .tdb-logo-img{
    max-width: 400px;
    }.tdi_62 .tdb-logo-img-wrap{
    display: block;
    }.tdi_62 .tdb-logo-text-tagline{
    margin-top: 2px;
    margin-left: 0;

    display: none;

    color: #e8e8e8;
    }.tdi_62 .tdb-logo-text-title{
    display: none;

    color: #ffffff;

    font-family:Rubik !important;font-size:60px !important;font-weight:700 !important;letter-spacing:-5px !important;;
    }.tdi_62 .tdb-logo-text-wrap{
    flex-direction: column;

    align-items: center;
    }.tdi_62 .tdb-logo-icon{
    top: 0px;

    display: none;
    }

    /* portrait */
    @media (min-width: 768px) and (max-width: 1018px){
    .tdi_62 .tdb-logo-img{
    max-width: 300px;
    }
    } LEGGI TUTTO

  • in

    Riesplode la faida di Pianura: 29enne ferito alle gambe

    Si torna a sparare a Pianura e riesplode la faida per il controllo delle piazza di spaccio.
    Ieri sera infatti un ragazzo di 19 anni con precedenti anche per droga è stato ferito a colpi di pistola alle gambe. Antonio Gaetano e’ arrivato al pronto soccorso dell’ospedale San Paolo con lesioni da proiettile alla gamba e al piede destro.
    Alla polizia, che indaga sull’accaduto, ha detto di essere stato avvicinato e colpito da due persone in sella a scooter mentre era in via Evangelista Torricelli, nel quartiere di Pianura. Agenti hanno trovato bossoli nel luogo indicato. La zona e’ da tempo attraversata da fibrillazioni tra clan.
    Lo scontro che il mese scorso ha portato anche a un blitz con 29 arresti è in atto tra il clan dei Calone-Esposito-Marsicano da una parte i i Carlllo dall’altra. Scontro che ha fatto registrare numerosi omicidi, attentati e intimidazioni.
    L’agguato in via Evangelista Torricilelli e’ avvenuto proprio nella roccaforte dei Carillo-Perfetto. A soccorrere il ragazzo, il padre, che lo ha portato all’ospedale San Paolo. La zona e’ la stessa in cui, il 19 agosto scorso, sono intervenuti i carabinieri per alcuni colpi di pistola contro la porta d’ingresso dell’abitazione di Giuseppe Cioffi, 21 anni, che si trova agli arresti domiciliari dopo un arresto per spaccio nel 2020, ritenuto vicino agli ambienti dei Calone-Esposito-Marsicano. LEGGI TUTTO

  • in

    Riesplode la faida di Pianura: 29enne ferito alle gambe

    Si torna a sparare a Pianura e riesplode la faida per il controllo delle piazza di spaccio.Ieri sera infatti un ragazzo di 19 anni con precedenti anche per droga è […]

    Si torna a sparare a Pianura e riesplode la faida per il controllo delle piazza di spaccio.Ieri sera infatti un ragazzo di 19 anni con precedenti anche per droga è stato ferito a colpi di pistola alle gambe. Antonio Gaetano e’ arrivato al pronto soccorso dell’ospedale San Paolo con lesioni da proiettile alla gamba e al piede destro.Alla polizia, che indaga sull’accaduto, ha detto di essere stato avvicinato e colpito da due persone in sella a scooter mentre era in via Evangelista Torricelli, nel quartiere di Pianura. Agenti hanno trovato bossoli nel luogo indicato. La zona e’ da tempo attraversata da fibrillazioni tra clan.
    Lo scontro che il mese scorso ha portato anche a un blitz con 29 arresti è in atto tra il clan dei Calone-Esposito-Marsicano da una parte i i Carlllo dall’altra. Scontro che ha fatto registrare numerosi omicidi, attentati e intimidazioni.L’agguato in via Evangelista Torricilelli e’ avvenuto proprio nella roccaforte dei Carillo-Perfetto. A soccorrere il ragazzo, il padre, che lo ha portato all’ospedale San Paolo. La zona e’ la stessa in cui, il 19 agosto scorso, sono intervenuti i carabinieri per alcuni colpi di pistola contro la porta d’ingresso dell’abitazione di Giuseppe Cioffi, 21 anni, che si trova agli arresti domiciliari dopo un arresto per spaccio nel 2020, ritenuto vicino agli ambienti dei Calone-Esposito-Marsicano. LEGGI TUTTO

  • in

    Camorra a Pianura, arrestato il ricercato Cesare Divano

    Pianura. Uno spacciatore ‘autonomo’, non nel sistema ma che dal sistema doveva prendere droga e avere il permesso di spacciare. Come un libero professionista Cesare Divano si muoveva nel quartiere di Napoli di Pianura, quartiere nella zona occidentale di Napoli.
    Lo stesso faceva il fratello Francesco, solo che nel luglio del 2021 commise qualche errore e cosi’ fu gambizzato. La Squadra Mobile di Napoli ha arrestato oggi Cesare, 21 anni, latitante da meno di un mese.

    Non era tanto lontano dal suo quartiere di origine. Era sfuggito al blitz di luglio scorso, risposta dello Stato dopo le ‘stese’, raid con spari in aria, gli agguati e il brutale omicidio di Andrea Covelli a meta’ luglio, nel quale furono arrestati affiliati d boss ai due gruppi da mesi in guerra nel quartiere, i Calone-Esposito-Marsicano e i Carillo-Perfetto. Divano era vicino alla prima consorterua malavitosa. LEGGI TUTTO

  • in

    Camorra, dopo l’arresto del boss la polizia passa al setaccio Pianura

    Camorra, dopo l’arresto del boss la polizia passa al setaccio Pianura.Ieri gli agenti del Commissariato Pianura, personale della Polizia Municipale, i finanzieri del Comando Provinciale […]

    Camorra, dopo l’arresto del boss la polizia passa al setaccio Pianura.Ieri gli agenti del Commissariato Pianura, personale della Polizia Municipale, i finanzieri del Comando Provinciale di Napoli e i Nibbio dell’Ufficio Prevenzione Generale, con il supporto del Reparto Prevenzione Crimine Campania e delle unità cinofile dell’Ufficio Prevenzione Generale e della Guardia di Finanza, hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio a Pianura, in particolare nelle vie Provinciale Montagna Spaccata, Pallucci, Padula, Vicinale dei Monti, Torricelli, Picasso e Provinciale Napoli.Le operazioni di controllo hanno fatto seguito all’arresto del boss latitante Antonio Carillo, catturato a Marano dopo circa 3 settimane di latitanza.
    Nel corso dell’attività sono state identificate 200 persone, di cui 82 con precedenti di polizia, controllati 128 veicoli, di cui uno sottoposto a fermo amministrativo e 6 sottoposti a sequestro amministrativo, e contestate 20 violazioni del Codice della Strada per mancata copertura assicurativa, mancata esibizione dei documenti di circolazione e guida senza patente; sono state, altresì, ritirate 5 carte di circolazione.Infine, sono stati controllati 2 esercizi commerciali e 2 persone sottoposte alla pena sostitutiva del lavoro di pubblica utilità. LEGGI TUTTO

  • in

    Camorra, arrestato il boss latitante della faida di Pianura

    Camorra, arrestato a Marano, Antonio Carillo, il boss latitante della faida di Pianura.La Squadra Mobile e il commissariato San Paolo hanno arrestato a Marano, in […]

    Camorra, arrestato a Marano, Antonio Carillo, il boss latitante della faida di Pianura.La Squadra Mobile e il commissariato San Paolo hanno arrestato a Marano, in provincia di Napoli, Antonio Carillo, 31 anni, ritenuto dagli inquirenti elemento di vertice dell’omonimo clan.Il 31enne era sfuggito a un blitz scattato nel quartiere Pianura del capoluogo, lo scorso 14 luglio. Gli investigatori da allora tenevano sotto controllo amici e parenti del fuggitivo. I poliziotti lo hanno identificato e bloccato in un’abitazione: lui non ha opposto resistenza e non era armato.
    Il 14 luglio, nel quartiere periferico di Napoli, la Squadra Mobile, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia, ha notificato due distinte ordinanze a indagati ritenuti legati al gruppo malavitoso guidato da Carillo, nipote dell’ex boss oggi “pentito” Pasquale Pesce, e un’altra nei confronti di elementi ritenuti appartenente al clan Calone-Marsicano-Esposito, rivale di Carillo. LEGGI TUTTO

  • in

    Camorra, pizzo a un commerciante di Pianura: nuova ordinanza per il ras Antonio Calone

    Camorra, pizzo a un commerciante di Pianura: nuova ordinanza per il ras Antonio Calone gravemente indiziato di tentata estorsione aggrava da metodo mafioso.La Squadra mobile di Napoli ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip di Napoli su richiesta della Dda partenopea, nei confronti di Antonio Calone, 39 anni, ritenuto gravemente indiziato di tentata estorsione aggravata da metodo mafioso.Calone, ritenuto affiliato al clan camorristico Esposito-Marsicano-Calone attivo nel quartiere Pianura, zona occidentale di Napoli, è detenuto nel carcere di Poggioreale in quanto arrestato nella recente operazione del 14 luglio scorso che ha permesso di sgominare il nuovo gruppo criminale in ascesa.
    Secondo quanto ricostruito dalla Squadra mobile e dagli agenti del Commissariato Pianura nelle indagini culminate nel provvedimento eseguito oggi, Calone avrebbe posto in essere, lo scorso 15 giugno, un tentativo di estorsione ai danni di un rivenditore di articoli casalinghi del quartiere Pianura. LEGGI TUTTO

  • in

    Camorra a Pianura: è caccia al boss latitante Antonio Carillo

    Faida di Pianura: da una settimana è caccia senza tregua al boss Antonio Carillo, e a uno dei suoi nemici. Ovvero Manuel Lopes Antony.Entrambi sono spariti la notte del blitz Pianura Liberata del 14 luglio scorso. Ma con loro ci sono altri due “fantasmi” spariti. Antonio Carillo, 31 anni, è il nipote del boss pentito Pasquale Pesce (i genitori, Lorenzo Carillo e Antonietta Pesce sono detenuti) ed è considerato dagli investigatori l’attuale reggente del clan di via Torricelli. Persona pericolosa e violenta sarebbe stato lui a scatenare la faida dei marciapiedi dove le gestione delle piazze di spaccio in strada a Pianura frutta- come si legge nell’ordinanza- almeno 20mila euro al mese.Il secondo latitante noto è Antony Lopes Manuel, 23 anni, legato al clan di via Napoli, rivali dei Carlllo ovvero il gruppo Esposito-Calone-Marsicano. E poi c’è Cesare Divano, gestore di una piazza di spaccio a Pianura il cui figlio Francesco rimase ferito in un raid punitivo da parte di Emanuele Marsicano (uno degli arrestati nel blitz) come risulta dall’ordinanza.
    Intanto dopo il blitz e due manifestazioni anticamorra ma anche dopo la bomba alla pescheria del noto Peppe Di Napoli, chef e commerciante di pesce star dei social a Pianura si continua a vivere in uno stato di estrema tensione e paura nonostante la presenza costante delle forze dell’ordine. LEGGI TUTTO

  • in

    Summit di camorra a Pianura, condannati il ras Loffredo e altri 3

    Summit di camorra a Pianura, condanne miti per i 4 imputati a poco più di 16 anni di carcere complessivi mentre la procura ne aveva chiesti 10 per uno e 9 per gli altri 3.Il gup del tribunale di Napoli, Fabio Lombardi infatti non ha ritenuto sussistente l’associazione mafiosa e li condannati per il solo possesso d’armi. I 4, secondo la DDA appartenenti a due distinti gruppo malavitosi, erano stati sorpresi, lo scorso gennaio, durante una riunione in un’officina del quartiere Pianura.L’ipotesi degli inquirenti fu che in quell’officina si stesse tenendo un summit di camorra tra esponenti di un gruppo malavitoso locale ed esponenti di un clan di Miano.
    Gli imputati sono tutti noti alle forze dell’ordine: si tratta di Umberto Loffredo, 50 anni,, alias “Padre Pio”, ritenuto legato al gruppo Calone-Loffredo; Gennaro Catone, 41 anni, per la Procura antimafia vicino al gruppo di “Abbasce Miano”, che ha raccolto l’eredita’ dei Lo Russo nel quartiere della periferia nord di Napoli.E ancora Michele Sepe, 66 anni e Francesco Scognamillo, 27 anni, imparentato con Antonio Scognamillo detto “Tonino ‘o Parente”, quest’ultimo figlio dello storico boss di Soccavo Ciro Grimaldi “Settirò” e a lungo tempo reggente del clan.Il giudice ha condannato Umberto Loffredo (difeso dall’avvocato Vincenzo Scognamiglio) a 4 anni e due mesi di reclusione mentre ha inflitto 4 anni di carcere a Catone (difeso dagli avvocati Domenico Dello Iacono e Luigi Ferro), a Sepe (difeso dall’avvocato Luigi Ferro) e Scognamillo (difeso dall’avvocato Nicola Pomponio). La Procura aveva chiesto 10 anni di carcere per Catone e 9 anni per i restanti tre. LEGGI TUTTO