in

Camorra, la bomba a Pianura: avvertimento al nipote del boss

La camorra di Pianura alza il tiro e mira al bersaglio grosso: la bomba della scorsa mattina in via Giovan Battista Torricelli davanti all’abitazione  del pregiudicato 21enne Giuseppe Cioffi, che si trova agli arresti domiciliari, ne è la dimostrazione.

Cioffi, nonostante la sua giovane età è uno dei personaggi di spicco della cosca Marsicano-Esposito-Calone in conflitto con i Carillo-Perfetto. E’ infatti il nipote del baby boss Emanuele Marsicano e dell’altro ras della cosca Rosario Iorio.

I carabinieri, che conducono le indagini, sotto il coordinamento della Dda di Napoli, non hanno dubbi sulla matrice di camorra dell’attentato. L’ordigno è stato fatto esplodere intorno alle cinque di ieri mattina in via Evangelista Torricelli, non lontano dal portone di ingresso del civico 372, dove appunto Cioffi vi abita.

Non ci sono stati feriti ne danni ingenti ma solo tanto spavento per gli abitanti dei dintorni che si sono svegliati con il forte boato. Non è la prima volta che Cioffi viene preso di mira dalla cosca rivale. Il 19 agosto scorso infatti ci fu una stesa contro la sua abitazione. ignoti esplosero numerosi colpi di pistola. e ora l’altra mattina la bomba.

Gli investigatori sono al lavoro per ricostruire l’accaduto ma la preoccupazione è che, nonostante gli arresti dei mesi scorsi con il blitz contro le due cosche di camorra, il quartiere di Pianura continua ad essere un polveriera dal punto di vista criminale


Fonte: https://www.cronachedellacampania.it/cronaca/cronaca-nera/feed/


Tagcloud:

Dimessa dal Cardarelli muore a 35 anni: in arrivo gli avvisi di garanzia

Ex miss Campania, morta cadendo da balcone, il marito: ‘Non l’ho uccisa io’