in

Abbandono di incapace, a giudizio amministratore casa per anziani


Abbandono di incapace.

Questa la pesante accusa con cui l’amministratore di una casa per anziani di Sezze, Villa Clara, è finito imputato davanti alla Corte d’Assise del Tribunale di Latina dopo la morte di un ospite.

Nel mese di febbraio 2019 morì un novantenne alloggiato nella struttura setina.

Pochi giorni prima del decesso, il figlio della vittima notò dei lividi sul corpo dell’anziano, che venne ricoverato all’Icot, dove gli venne riscontrata la rottura del femore.

Inutile un intervento chirurgico a cui venne sottoposto il novantenne, che nel giro di pochi giorni spirò.

Sulla scorta di una denuncia presentata dal figlio, la Procura della Repubblica di Latina aprì un’inchiesta, disponendo anche una consulenza medico-legale.

Gli inquirenti si sono convinti che l’anziano, dopo aver subito la frattura, non abbia ricevuto assistenza e il 63enne Antonio Rossi, amministratore di Villa Clara è finito a giudizio.

Il figlio della vittima si è costituito parte civile e la prossima udienza è fissata per l’1 marzo prossimo.


Fonte: https://www.h24notizie.com/sezioni/cronaca-giudiziaria/feed/


Tagcloud:

Luna Park e stadio, confermati gli arresti di Marcuzzi e Suffer

Energia. Barcaiuolo (Fdi): “Estendere bonus energia elettrica agli ipovedenti”