in

Sanità Parma. Lega: garantire il personale per l’automedica a San Secondo Parmense

Risolvere il problema della carenza di personale medico destinato al servizio di automedica in carico alla Croce Rossa di San Secondo Parmense.

A chiederlo è la Lega in un’interrogazione a firma dei consiglieri Fabio Rainieri (primo firmatario) e Emiliano Occhi, in cui si ricorda come “il problema della carenza di personale medico per questo stesso servizio di automedica e la sua conseguente assenza per alcuni turni fosse già stato evidenziato nel 2018 con un’interrogazione a cui la Giunta regionale aveva risposto che l’assessorato alle Politiche per la salute aveva affrontato il problema e l’AUSL di Parma aveva messo in campo diverse azioni per risolverlo”.

Da qui l’atto ispettivo per sapere “come si valuti il fatto che, secondo l’AUSL di Parma, il servizio di automedica di San Secondo, ritenuto fondamentale dagli amministratori locali del territorio, dovesse essere soppresso e che il suo mantenimento sia stato prorogato per soli due anni con la gestione non più a carico dell’ente sanitario territoriale ma del locale comitato della Croce Rossa Italiana”.

I leghisti, inoltre, vogliono sapere dalla Giunta “se e quali misure urgenti intenda sostenere per assicurare la copertura di tutti i turni di servizio per medici di emergenza-urgenza sulla stessa automedica e quali siano le ragioni per cui le misure che l’AUSL di Parma avrebbe già da dovuto mettere in atto da anni non abbiano risolto il problema della carenza di medici di emergenza-urgenza per questo specifico servizio di automedica”. Ultimo quesito: “La Giunta ritiene di assicurare il funzionamento del medesimo servizio di automedica anche oltre i due anni per cui è stato assicurato il suo mantenimento?”.

(Luca Molinari)


Sanità e welfare

14 Gennaio 2022



Fonte: https://cronacabianca.eu/feed/


Tagcloud:

Sanità. Marchetti (Lega): “Protocolli e direttive dettagliate per l’uso degli anticorpi monoclonali”

Quirinale. L’Assemblea legislativa elegge i tre delegati dell’Emilia-Romagna: predisposto il voto telematico