in

Marta Evangelisti (Fdi): stato di calamità per il Lido di Volano

Chiedere lo sato di calamità naturale per il Lido di Volano, duramente danneggiato dalla mareggiata che ieri ha colpito la costa ferrarese e ravennate.

A chiederlo, in un’interrogazione, è Marta Evangelisti (Fdi) che ricorda come “l’area è stata sommersa dall’acqua a causa dell’erosione degli argini invernali e delle difese a mare, difatti la Protezione civile regionale e dall’Arpae dell’Emilia-Romagna avevano dichiarato allerta rossa sulle coste ferraresi e Data la gravità della situazione, il Prefetto di Ferrara, Rinaldo Argentieri, nella giornata di martedì 22 novembre 2022, ha convocato il Centro Coordinamento Soccorsi (CCS), per verificare le criticità lungo la costa con l’obiettivo di coordinare gli interventi da attuare a tutela dell’incolumità delle persone: da segnalazioni pervenute a Consigliere interrogante, parrebbe che la voragine creatasi dall’erosione degli argini, sia stata sottovalutata dai tecnici dell’Emilia-Romagna intervenuti nei giorni precedenti”.

Da qui l’atto ispettivo per sapere dalla giunta “se non ritegna doveroso ed opportuno richiedere lo stato di calamità naturale presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri ed il Dipartimento della Protezione Civile Nazionale, per il Lido di Volano, ovvero per le altre aree dei Lidi Ferraresi coinvolti dall’evento eccezionale e se non ritenga necessario attivarsi con assoluta urgenza per adottare tutte le misure possibili ed adeguate al fine di contrastare il fenomeno in atto”.

Castaldini vuole inoltre sapere se l’esecutivo regionale “intenda attivarsi nell’immediato per risarcire i danni subiti dai cittadini coinvolti dall’evento in premessa e ritenga che i servizi tecnici della Regione Emilia-Romagna intervenuti nelle aree colpite dall’evento, abbiano agito con la dovuta diligenza che il caso avrebbe richiesto”.

(Luca Molinari)


Ambiente e territorio

23 Novembre 2022



Fonte: https://cronacabianca.eu/feed/


Tagcloud:

Piscina abusiva in area archeologica, ok all’ordine di rimozione

Paruolo (Pd): “A che punto è la realizzazione dell’asse Lungosavena di Bologna?”