in

M5s: “Cambio orari ferroviari, dare risposte ai pendolari della linea Parma-Suzzara”

Il nuovo orario ferroviario estivo per il servizio regionale, introdotto dal 13 giugno scorso, sta creando disagi segnalati dai pendolari della linea Parma-Suzzara. A riguardo, il Movimento 5 stelle ha presentato un’interrogazione per chiedere alla giunta di “dare risposte alle esigenze dei viaggiatori, ripristinando collegamenti che consentano di rispettare i normali orari di lavoro ed evitando che ci si veda costretti a passare dal treno all’utilizzo di mezzi privati, meno sicuri, molto più costosi e inquinanti”.

“Fra le motivazioni delle proteste e dei disagi -si spiegato dal M5s- c’è, in particolare, la posticipazione di ben 14 minuti della partenza da Parma del treno 90318, dalle 7.46 alle 8, obbligando i lavoratori a raggiungere più tardi la sede di lavoro. È necessario ovviare al più presto ai problemi evidenziati dai pendolari, che hanno ipotizzato di ricorrere a forme di protesta come lo sciopero del biglietto, evitando di presentare i titoli di viaggio pur regolarmente pagati e vidimati”.

(Lucia Paci)

La comunicazione istituzionale del Servizio informazione dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna dal 28 aprile 2022 è soggetta alle disposizioni in materia di par condicio


Infrastrutture e trasporti

23 Giugno 2022



Fonte: https://cronacabianca.eu/feed/


Tagcloud:

Legalità. Pd-ERCoraggiosa-Lista Bonaccini: “Adeguare le risorse per il recupero dei beni confiscati”

Università: il diritto allo studio non ha ceduto al Coronavirus