in

Wilma Facchinetti e l'ex fidanzato assatanato: 'Voleva farlo 3 volte al giorno, dovevo chiudermi a chiave'

Wilma Facchinetti, la moglie di Francesco Facchinetti, sul social rivela di aver avuto un fidanzato assatanato. A una follower che ha un marito con lo stesso problema, confessa la relazione passata con un uomo dipendente dal sesso. “Ho già avuto uno così, ti porta alla disperazione”, esclama nelle sue IG Stories la 39enne brasiliana.

Wilma Facchinetti e l’ex fidanzato assatanato: ‘Voleva farlo 3 volte al giorno, dovevo chiudermi a chiave’

Wilma poi continua: “Tipo, sai quando vai a una festa, finisce la festa, entri in macchina, non vedi l’ora di arrivare a casa per togliere le scarpe, togliere il vestito, magari è pure un venerdì di una settimana orrenda in cui vuoi solo andare a letto e dormire 12 ore. Ecco, no, io entravo in macchina dopo la festa già incaz*ata perché sapevo che arrivavo a casa e dovevo gestire quella follia lì”.

La moglie di Francesco Facchinetti rivela la relazione passata con un uomo dipendente dal sesso

“Addirittura io dovevo chiudere a chiave la porta del bagno quando facevo la doccia perché altrimenti entrava…”, sottolinea ancora Wilma Helena Faissol. “Un’altra volta, dopo aver sciato, siamo andati in un supermercato per prendere delle cose – prosegue – Io mi abbasso per prendere una confezione di biscotti e lui mi viene addosso da dietro. Io mi alzo, mi giro e gli dico: ‘Ma come ti viene in mente? Siamo in un supermercato, abbiamo sciato 12 ore, sono tutta sudata, sono stanca, ho male al ginocchio: mollami!’”.

A una follower che ha lo stesso problema confessa tutto

Poi conclude: “Giuro era così. Per lui l’ideale era una volta al giorno durante la settimana e il weekend, venerdì sabato e domenica, tre volte al giorno…”. Wilma pensa sia stata una liberazione non averlo più al suo fianco.




Fonte: http://feeds.feedburner.com/gossipnews/news

Patrizia Pellegrino mostra la cicatrice del tumore al GF Vip: 'Mi hanno tolto un rene, sono tutta sgarrata'

In commissione Cultura il pdl per tutelare le Case degli illustri dell’Emilia-Romagna