in

Napoli, inchiesta ‘patenti facili’: intercettato anche il figlio del presidente De Laurentiis




Napoli, inchiesta ‘patenti facili’: intercettato anche il figlio del presidente De Laurentiis. Parlava con il titolare di una scuola guida finito nell’indagine.

 

Compare anche il nome di Edoardo de Laurentiis, figlio del presidente del Napoli Calcio, Aurelio de Laurentiis, nell’inchiesta della Procura di Napoli sulle cosiddette “patenti facili” che sarebbero state concesse anche ai calciatori Kalidou Koulibaly, Jose’ Maria Callejon e Fouzi Ghoulam, nessuno dei quali e’ indagato, senza neppure sostenere gli esami.

Lo riportano organi di stampa. Anche il figlio del patron azzurro, che nel SSC Napoli ricopre la carica di vice presidente, non e’ indagato ma viene intercettata dagli investigatori una sua conversazione in cui, parlando con il titolare di una scuola guida, (lui invece al centro dell’indagine del pm Cristina Curatoli e del procuratore aggiunto Vincenzo Piscitelli) riceve da quest’ultimo indicazioni su come evitare la decurtazione di punti dalla patente a causa di una multa. Edoardo de Laurentiis sceglie invece di recuperare i punti attraverso i corsi.

I fatti risalgono al dicembre 2014. I carabinieri di Caserta, nel corso degli accertamenti, avrebbero scoperto che le frequenze delle presenze sarebbero state alterate. Lo scorso 8 settembre sono stati notificati dalla polizia giudiziaria 29 avvisi di conclusione indagine nei confronti di dipendenti ed ex dipendenti della Motorizzazione Civile, dell’ex direttore facente funzioni (che ha ottenuto anche la promessa di una intercessione per perfezionare la nomina), esaminatori e istruttori di alcune scuole guida.

Napoli: Lobotka in gruppo, personalizzato per Mario Rui

Seduta mattutina per il Napoli oggi al Training Center. Gli azzurri proseguono la preparazione in vista dell’inizio della Serie A 2020/21: primo impegno, la trasferta di Parma di domenica 20 settembre. La squadra si è allenata sui campi 1 e 2 iniziando la sessione con riscaldamento a secco. Di seguito lavoro aerobico ed esercitazioni di passaggi. Successivamente seduta finalizzata al possesso palla e chiusura con partitina a campo ridotto. Luperto ha svolto lavoro personalizzato in palestra. Lobotka è rientrato in gruppo. Mario Rui ha svolto allenamento personalizzato in campo.

Continua a leggere

Di Marzio a Radio Marte: “Petagna in vantaggio su Osimhen a Parma? Un’eresia! Non avrei preso Lozano e Lobotka”

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Marte Sport Live” è intervenuto Gianni Di Marzio, allenatore. “Sui bilanci non mi esprimo più di tanto, il prezzo lo fa il mercato. Ora disgraziatamente c’è il COVID-19, andranno in difficoltà un po’ tutti. Obiettivamente il momento è molto difficile ma il Napoli ha giocatori importanti e bisogna tenerli. Koulibaly lo terrei? Perché no! Non avrei preso Lozano e Lobotka, avrei preso Osimhen, lui sì. Se dovesse andare via prenderei un giocatore di grande esperienza che sa giocare a 4, come Godin. Un leader che andrebbe a segnare qualche gol e farebbe crescere un giovane insieme a lui.
Petagna in vantaggio su Osimhen per Parma? Un’eresia! Fuori casa peraltro, serve un contropiedista. Petagna è un Inglese fisicamente più forte, serve buttarlo dentro per fare la lotta contro gli avversari. Modulo 4-4-1-1 per Osimhen? L’importante è che faccia la prima punta, vede la porta ed è un’eccellente contropiedista ma ora deve imparare a dialogare con la squadra.
Soumaré o Kondogbia? Peccato innanzitutto che il Napoli si sia lasciato sfuggire Gabriel, ovviamente per motivi di mercato. Comunque sono dei buoni giocatori, il Lille peraltro resta corsia preferenziale. Koulibaly non sta giocando più bene anche perché lui era ben guidato da Albiol, si tratta di un giocatore abbastanza istintivo e a volte non rende come dovrebbe ma è tra i primi al mondo e questo non si discute. Dovrebbe controllarsi un po’ di più con Manolas che magari fa il ragionatore.
Osimhen in difficoltà con il Pescara? Gli serve tempo, bisogna stare tranquilli. Anche marcato farà gol. Lazzari come alternativa a Callejon? Può esserlo oggi come poteva esserlo ieri, penso che il Napoli l’abbia anche seguito poi non so perché non si è concluso l’affare. Di Lorenzo al posto di Callejon con Hysaj terzino? Mi piacerebbe molto, lui la fascia se la mangia e salta anche l’uomo. Ci vorrebbe però il terzino a sua protezione, perché altrimenti dopo ci si ritrova con gli spazi vuoti e se i difensori non scalano poi ci sono problemi. Osimhen non bravo tecnicamente? Capiterà che farà gol anche belli, con pallonetti o dribbling. Speriamo che metta in pratica certe cose anche a Napoli”.

Continua a leggere


Fonte: https://www.cronachedellacampania.it/cronaca/cronaca-giudiziaria/feed/


Tagcloud:

Lui l’ha tradita, ma Sofia e Amedeo lasciano ‘Temptation Island’ insieme

Tommaso Zorzi al GF Vip: 'Ecco perché tra Andrea Damante e Giulia De Lellis è finita'